XTC 4X4 COLLAZZONE

Foto e testo Paolo Baraldi

 

Una torrida ed assolata, ma pur sempre bella, Umbria ha accolto a Collazzone, in provincia di Perugia, gli equipaggi del campionato italiano XTC 4x4 per la sua 4° tappa della stagione 2015. Presso la vasta area del Tiro al Volo Piancardato, l’11 e 12 luglio, si sono presentati in ben 24 equipaggi (5 nei Superserie, 14 nei Preparati e 5 negli Speciali) per dar ancora una volta vita ad uno degli eventi fuoristradistici italiani più seguito e più apprezzato.

 

Quest’anno, i ragazzi della Brigata Off Road 4x4 Umbria hanno svolto un grande ed importante lavoro sia sui tracciati, riuscendo a realizzare ben l’80% di nuove prove speciali, che gestionale dell’evento. In questo modo, l’organizzatore Nicola Bianchi ha potuto, ancora una volta, offrire ai suoi numerosi concorrenti una grande varietà di ostacoli e di differenti tipologie di terreno, a conferma della completezza e difficoltà tecnica dell’XTC 4x4.  A Collazzone, gli equipaggi iscritti alla gara, in tutte le categorie, hanno dovuto affrontare dei percorsi veramente difficili e pieni zeppi di insidie che hanno costretto sia i piloti che i navigatori a non abbassare mai la guardia e a non sottovalutare in nessuna occasione gli ostacoli. Questo, a causa del caldo e della stanchezza fisica non è stato facile da mettere in pratica; chi si è distratto, anche solo per un attimo, o ha abbassato la guardia, ha pagato con errori importanti che hanno compromesso lo stato del ruolino di gara. Da questa ulteriore insidia, i teams sono stati avvisati da Bianchi durante il briefing, il quale ha messo a disposizione di tutti, sia presso il bar del Piancardato che sui percorsi, acqua e frutta fresca per combattere la disidratazione.


Sabato, in gara 1, tra i SuperSerie ha dominato la giornata l’equipaggio Mandarelli-Turriziani del team ACH 4x4, i quali hanno affrontato le 5 prove speciali con determinazione ed attenzione, Sturniolo e Passino del team Traction 4x4, non hanno voluto strafare in questo inizio di gara e la loro strategia ha pagato con un ottimo secondo posto. In terza posizione troviamo Alessandrini e Tiberiani. Tra i Preparati, la compagine più numerosa, gara 1 è stata tutta all’insegna dei tre equipaggi del team Evolution 4x4 che ha rispettivamente piazzato nelle prime tre posizioni  Arrigucci-Arrigucci, Rubechini-Franceschini e Morandini-Morganti che praticamente hanno fatto gara a se distaccando gli inseguitori di ben oltre mille punti. Gasparri, Benigni, Piumi, Mazzilli (team HM 4x4) e Pieraccioli hanno inseguito cercando di limitare i danni dovuti dall’irruenza dei tre equipaggi dell’Evolution 4x4. Gli Speciali hanno avuto solo tre prove speciali da percorrere ma molto difficili. Lorenzo Tadini, navigato da Polocarlo Donati, ha guadagnato la piazza d’onore in gara 1 grazie ad un’attenta e sicura condotta di gara. Luciano Collarini, caratterialmente tutto l’opposto, ha osato l’impossibile in ogni occasione regalando al pubblico uno spettacolo degno dello Shootout californiano ed in qualche occasione anche dei brividi dovuti ad alcuni ribaltamenti conclusisi senza danni grazie all’elevato standard di sicurezza richiesto. Collarini chiude la giornata del sabato in seconda posizione a soli 41 punti da Tadini. In terza posizione siamo lieti di trovare Simone “Bumba” Cognini e Andrea Aguzzi. Il loro prototipo non è certo performante e potente come quelli di Collarini e Tadini, ma Cognini e Aguzzi hanno superato l’inferiorità meccanica con una grande tecnica derivante dalle esperienze trialistiche e con un enorme cuore e passione per questo sport che li ha portati ad accomodarsi in gara 1 sul gradino del terzo posto

Mandarelli-Turriziani
Mandarelli-Turriziani
Arrigucci-Arrigucci
Arrigucci-Arrigucci
Tadini-Donati
Tadini-Donati

Domenica, gara 2 e ancora caldo, sole e polvere ma sempre con tanta voglia di correre da parte dei 24 equipaggi in gara. Nei Superserie il team Traction 4x4 con Sturniolo ha dominato l’intera giornata aggiudicandosi ben due delle tre prove speciali. Alessandrini e Tiberiani guadagnano la seconda posizione grazie ad un’ottima e pulita condotta di gara e Mandarelli, in questa difficile lotta, riesce a stare sul podio con un ottimo terzo posto. Tra i Preparati sembra quasi che l’Evolution 4x4 ci abbia preso gusto a monopolizzare il podio; Morandini e Morganti vincono gara 2 con addirittura -425 punti seguiti dai fratelli Arrigucci e con in terza posizione Rubechini e Franceschini. Morandini e Arrgigucci oltre ad essere stati molto bravi, hanno regalato grandi emozioni ai presenti grazie ad alcuni passaggi e ribaltamenti più che spettacolari. Gasparri-Manuali (Gubbio 4x4), Pieraccioli-Rindi e Piumi-Giovannetti, entrambi del Prato Fuoristrada, rispettivamente quarti, quinti e sesti, hanno egregiamente limitato i danni ed il distacco dai primi tre; chiudono inoltre la compagine che ha terminato gara 2 sotto i mille punti.

Gianluca Nardi, portacolori del team Traction 4x4, al quale facciamo i nostri più calorosi auguri per la nascita di Daniele, per ovvi motivi familiari non è potuto essere presente alla gara di sabato, ma l’amore per il fuoristrada, per l’XTC e la sua sportività lo hanno portato ad essere in gara domenica. Nonostante l’assenza del suo navigatore ufficiale Thomas Adami, anch’egli in attesa della nascita di un figlio, Gianluca riesce a classificarsi in gara 2 in settima posizione.


Sturniolo-Passino
Sturniolo-Passino
Morandini-Morganti
Morandini-Morganti
Collarini-Koci
Collarini-Koci

La classifica finale nei Superserie vede al primo posto Sturniolo-Passino del team Traction 4x4 che matematicamente si aggiudicano anche il campionato 2015. In seconda posizione troviamo Mandarelli-Turriziani ed in terza Alessandrini-Tiberiani. Nei Preparati, la 4° tappa, visto come è andata gara 1 e 2 è stata tutta all’insegna dei colori dell’Evolution 4x4; I fratelli Arrigucci si classificano primi, Morandini-Morganti secondi e terzi Rubechini-Franceschini. Nei Preparati i giochi per il campionato sono ancora tutti aperti tra Arrigucci e Morandini con Rubechini, che potrebbe approfittare di questa lotta in qualità di “terzo incomodo”. La classe regina, gli Speciali, ha visto salire sul gradino più alto del podio Luciano Collarini, in seconda posizione troviamo meritatamente Cognini e Aguzzi ed in terza Lorenzo Tadini. Anche tra gli Speciali, la lotta per il campionato 2015 è ancora tutta aperta tra Collarini ed il campione 2014 Buggiani. Anche in questo caso Tadini e Cognini potrebbero approfittare dei passi falsi degli avversari per aggiudicarsi il titolo in extremis. 

Sturniolo-Passino, vincitori Superserie
Sturniolo-Passino, vincitori Superserie
Arrigucci-Arrigucci, vincitori Preparati
Arrigucci-Arrigucci, vincitori Preparati
Collarini-Koci, vincitori Speciali
Collarini-Koci, vincitori Speciali

Dopo due giorni di elettrizzante fuoristrada, la quarta tappa dell’XTC 4x4 si conclude con un effervescente e bagnato “terzo tempo” che la dice lunga sul gruppo di equipaggi, organizzatori e commissari che animano questo campionato. Abbiamo assistito prima, durante e dopo le premiazioni alla rappresentazione del vero spirito dell’XTC che si può riassumere in: bella gente, amicizia e sportività! Il 5 e 6 settembre si svolgerà la finale 2015 e come l’anno scorso si prevede “guerra” fino all’ultima speciale per assegnare il titolo di campioni italiani tra i Preparati e gli Speciali. Assisteremo sicuramente ad una gara adrenalinica ed incerta fino all’ultimo; tappa da non perdere per i numerosi fans dell’XTC 4x4.

Terzo tempo bagnato
Terzo tempo bagnato
I ragzzi della Brigata Off Road 4x4 Umbria
I ragzzi della Brigata Off Road 4x4 Umbria