Idee vacanza: Belgio

Foto e testo Paolo Baraldi

 

Questa volta abbiamo affrontato un viaggio fuori dai classici schemi ed in una piccola nazione europea che mai ci saremmo aspettati di visitare con un 4x4: stiamo parlando del Belgio.

Siamo abituati, e a ragion veduta, ad identificare un viaggio offroad con gli sconfinati spazi del Sahara, dell’Islanda o perché no della Mongolia; i reportage di queste avventure non possono che mostrare e raccontare i momenti unici che un’esperienza del genere regala a chi l’ha vissuta in prima persona e far sognare chi la legge. Questa volta abbiamo affrontato un viaggio fuori dai classici schemi ed in una piccola nazione europea che mai ci saremmo aspettati di visitare con un 4x4: stiamo parlando del Belgio. L’occasione di questa particolare esperienza, avvenuta appena una settimana prima dell’incoronazione dei nuovi sovrani, ci è stata offerta da Marc Van Den Bosch responsabile di Trekk 4x4, azienda specializzata in accessori per fuoristrada e ricambi per Land Rover, che ci ha invitato per presentarci la realtà di questa società che, in un periodo dove prevale la vendita on-line, affronta in modo diverso il rapporto con il cliente. Trekk 4x4 ha creato in Belgio una rete di “stores”, molti dei quali presso concessionari Land Rover ed alcuni presso preparatori, dove l’acquirente può avere un contatto diretto e di fiducia con il venditore, toccare con mano i vari prodotti e scegliere tra una vasta gamma di accessori e ricambi sempre di alta qualità come: African Outback-Big Country, Eezi Awn, National Luna, Autohome, Koni, Old Man Emu, ARB, Hella, Alubox, Indel B, Terrafirma e Grayston solo per citarne alcuni. Tutti i punti vendita sono caratterizzati dallo stesso design curato in prima persona da Marc Van Den Bosch come pure l’equipe di Trekk 4x4 si occupa della merce esposta e del rifornimento dei vari magazzini. Questo interessante e particolare modo di affrontare il mercato del fuoristrada, in un’era dove prevale la globalizzazione, ha riscosso un notevole successo e favore tanto che questa azienda sta esportando i suoi punti vendita in Francia, Olanda, paesi dell’Est e sta guardando con interesse anche al mercato italiano.


I giorni passati in Belgio, praticamente lo abbiamo attraversato tutto da est a ovest, sono stati anche l’occasione per visitare, sempre a bordo del nuovo Defender 110 TD4, questo piccolo ma interessante regno; eccoci quindi a Spa per vedere l’autodromo di Francorchamps immerso nella bellissima regione delle Ardenne, a Bruxelles, la capitale, dove non potevamo non fermarci sotto l’Atomium, divenuto simbolo della città dopo l’Expo del 1958, e fare poi quattro passi nel meraviglioso centro storico; ed in fine raggiungere la rinomata città balneare di Knokke-Heist che si affaccia sul Mare del Nord al confine con l’Olanda. Qui, presso il Royal Belgian Sailing Club, abbiamo trovato un ambiente elegante e rilassante, ideale per scattare alcune belle foto del Defender che ci ha accompagnato in questa “avventura” e concludere in bellezza questo nostro atipico viaggio.