M'Hamid Express 2016

Foto e testo Paolo Baraldi

 

A M'Hamid, in Marocco, dal 24 al 29 gennaio si è svolta la M'Hamid Express competizione organizzata dal Gand Sud Orientation di cui Benoit Delmas ne è il patron. Fabrizio Baron è stato l'unico italiano in gara ed ha conquistato un ottimo ottavo posto nella generale auto.

A M'Hamid, uno dei distretti amministrativi più a sud del Marocco e a pochi passi dall’Algeria, vive Benoit Delmas, un ex bancario francese che da 15 anni ha deciso di vivere seguendo il suo cuore e le sue passioni. Già ai tempi del lavoro in banca era appassionato di fuoristrada ma la cravatta ed il vestito elegante gli stavano troppo stretti. Qui in Marocco, oltre a gestire corsi di guida sulle dune, organizza diverse competizioni tra cui la M'Hamid Express che quest'anno abbiamo seguito insieme all'unico italiano in gara: Fabrizio Baron. Incontriamo Benoit sul patio di casa sua dove, tra un sorso di caffè e l'altro, ci racconta la sua storia e ci spiega la gara.


Quando Benoit parla, si capisce subito quanto amore e quanta passione ha per il fuoristrada e soprattutto per i fuoristradisti; ci dice che "se non sei tu il primo a divertiti, gli altri sicuramente non si divertiranno". Benoit non ama le nuove generazioni di competizioni dove contano soli i cavalli, la velocità, il tempo e dove solo i primi hanno visibilità.  Per lui tutti sono importanti allo stesso modo, tutti si devono divertire e tutti devono godere della visibilità dei primi. Delmas sottolinea inoltre che è fondamentale lo spirito sportivo e che ritiene molto più apprezzabile della vittoria l'aiutare l'avversario in panne o insabbiato.


La corsa si basa tutta sulla frase che Benoit Delmas riptete sempre come un mantra: "course plaisir!". Questa è la filosofia della M'Hamid Express! Benoit Delmas è un uomo d'altri tempi e di conseguenza anche la M'hamid Express è una gara d'altri tempi! In puro spirito francese, la convivialità è un elemento fondamentale della corsa ed alla fine, alla soglia della settima edizione si è formato un grande gruppo di amici che colgono l'occasione della M'Hamid Express per passare del tempo spensierato insieme facendo quello che più amano. Questo, è un altro segreto di Benot: "se quando guidi nel deserto sei teso, nervoso e pensi solo al risultato finale, sicuramente ti pianti o fai un tempo alto, mentre se liberi la tua mente e pensi solo a divertirti vedrai che il buon piazzamento arriverà!" 


Sopra e sotto, alcuni scatti di Fabrizio Baron
Sopra e sotto, alcuni scatti di Fabrizio Baron

La M'Hamid Express 2016 si è svolta dal 24 al 29 gennaio con un tracciato a margherita che ha portato i partecipanti a percorrere circa 1500 km con in gara: moto, quad, side by side e auto divisi in tre categorie: Pro, Raider e Historic. Ogni giorno un percorso diverso con terreni diversi ma come unico grande protagonista l'Erg Chegaga che con le sue dune ha accompagnato i piloti verso il traguardo finale. Tra i partecipanti alla M'Hamid Express 2016, tutti francesi, il varesino Fabrizio Baron è stato l'unico italiano in gara a bordo, nella categoria veicoli storici, di una Range Rover, preparata dallo stesso Benoit Delmas, da tutti conosciuta con il nome di Mandarina. La storia di questo particolare appellativo non riguarda il noto frutto di color arancio ma quando, alcuni anni fa, Fabrizio stava cercando nell'officina del Garage Dakar un mandrino; tutti gli operai del posto hanno iniziato a scherzare con questa parola a loro sconosciuta. Da qui Mandarina.


Fabrizio Baron, da più di 30 anni viaggia in Marocco ed è molto legato a questa terra. Come il suo amico Benoit Delmas è un uomo di altri tempi ed è il suo cuore che traccia la rotta della sua vita. Fabrizio non corre per il risultato finale, infatti durante la gara non guarda mai la classifica, ma compete spinto dal suo grande amore per la sabbia e per le dune oltre ad aver trovato alla M'Hamid Express una famiglia unita da legami fortissimi. Sintomatico di questa sua passione, come accade per un bambino nel paese dei balocchi, è il sorriso che gli si stampa sul volto quando mette il casco e accende la Mandarina per andare a "salutare" le sue amate dune. Il desiderio più grande di Baron è di riuscire a portare nel 2017 altri italiani alla M'Hamid Express per condividere con loro le emozioni di questa bella gara.

Dopo una settimana di gara, emozioni e tanti ricordi, la M'Hamid Express 2016 ha chiuso i battenti con le premiazioni che si sono svolte presso l'hotel Chez le Pacha. La M'hamid Express 2016 è stata vinta nella categoria auto dai francesi Coquelle Alain  e Walocha Maxence mentre Fabrizio Baron ha ottenuto un ottimo ottavo posto nella generale ed un secondo nella categoria storica.

I vincitori Coquelle Alain  e Walocha Maxence
I vincitori Coquelle Alain e Walocha Maxence
I vincitori Coquelle Alain  e Walocha Maxence
I vincitori Coquelle Alain e Walocha Maxence

Fabrizio Baron, a destra, all'arrivo insieme all'amico Pier
Fabrizio Baron, a destra, all'arrivo insieme all'amico Pier
L'organizzatore Benoit Delmas festeggia l'arrivo al traguardo di Fabrizio Baron
L'organizzatore Benoit Delmas festeggia l'arrivo al traguardo di Fabrizio Baron

Cosa ci rimane di questa esperienza in Marocco a M'Hamid? Sicuramente le emozioni di una bella settimana con tante belle persone e con la vera vincente in questa gara che è stata, come la chiamano i francesi che in questo sono maestri, l'AMBIANCE!

Désert et Partage

 

Désert et Partage è un'associazione nata dalla M'Hamid Express per la volontà di Firdaus, moglie di Benoit Delmas, che si occupa di sostenere la popolazione di M'Hamid con varie iniziative sempre sopportate dai partecipanti alla M'Hamid Express. Quest'anno l'attenzione era tutta rivolta ai bambini della scuola primaria. E' stato organizzato nel primo pomeriggio di venerdì 29 gennaio, dopo la tappa finale della corsa, uno spettacolo per allietare i piccoli. Più tardi i medici della gara hanno effettuato un check up completo a tutti i bambini fornendo loro i farmaci necessari mentre le volontarie dell'associazione distribuivano giochi, abbigliamento e cancelleria. Anche questo è lo spirito della M'hamod Express: portare aiuto e amore ad una popolazione che ha accolto a braccia aperte gli europei che vengono a M'Hamid per divertirsi.

Link al blog della M'Hamid Express: www.rallyemhamidexpress.com

 

LINK CORRELATI:

Desert Drive Experience 05

Chi è Fabrizio Baron

 

Le più belle immagini della M'Hamid Express 2016