XTC 4x4 Amandola, finale

Foto e testo di Paolo Baraldi 

 

“Una spinta per ripartire”, così Giovanni Annessi, Assessore allo Sport, ha commentato durante le premiazioni la presenza dell’XTC 4x4 ad Amandola dopo il terremoto del 24 agosto. Annessi ha inoltre aggiunto: “l’XTC ha dato ai miei concittadini un forte segnale di ritorno normalità; normalità di cui tutti noi abbiamo bisogno dopo quel tragico giorno”.

Non è stata una decisione facile quella di organizzare, nonostante tutto, la gara. Si è cercato di dare un vigoroso segnale a tutta la popolazione e di far sentire tutto l’affetto ad un paese ed alla famiglia Gravucci che ci hanno sempre accolto a braccia aperte. “Siamo riusciti in una impresa importante”, commenta Nicola Bianchi, “abbiamo sconfitto la paura del terremoto. La vita va avanti sempre e comunque. Non ci siamo fatti intimorire, siamo stati vicino a Massimo (il "padrone di casa", per chi non lo sapesse) e virtualmente a tutta la popolazione di Amandola. Nel momento in cui gli hotel si svuotavano annullando le prenotazioni, nel momento in cui la psicosi e la paura prendevano il sopravvento e portavano a "scappare" dai luoghi ritenuti "a rischio", noi abbiamo preso la decisione opposta. Avremmo potuto stare al calduccio, a centinaia di km dai problemi e invece no.... abbiamo scelto di andare, di essere presenti per condividere con chi è stato più sfortunato questa situazione. Abbiamo capito la paura che si può provare in certe situazioni. Abbiamo condiviso le scosse di assestamento che si sono manifestate. Per loro già questo aspetto psicologico è stato importante, ma non sufficiente ovviamente. E allora, con la raccolta fondi, ecco anche un riscontro più tangibile della nostra presenza ad Amandola. E sono sicuro che non finirà qui....” Grazie alla grande generosità dei teams dell’XTC, sono stati raccolti 1560 euro: 780 euro consegnati durante la premiazione direttamente a Massimo Gravucci, proprietario dell’azienda agricola Le Spiazzette che ha ospitato la gara, la cui casa ha subito dei danni dopo il terremoto ed i restanti 780 euro versati sul conto aperto dal comune di Amandola per la ricostruzione dell'ospedale.


Dopo questa doverosa introduzione, veniamo alla gara di Amandola, gestita dal club Sottosopra 4x4 ed abilmente tracciata da Tiziano Papini, che ha chiuso la stagione 2016 dell’XTC 4x4. Nonostante i giochi per i podi del campionato fossero praticamente già chiusi dopo Imperia, sono scesi in campo ben 18 equipaggi che sono stati protagonisti di una gara sportiva e serrata. Sabato, gara 1, si è corso con le classiche modalità di questa disciplina; ovvero a prove speciali singole. Tra i Superserie la vittoria è andata a Borzi e Scali del team Evolution 4x4. Purtroppo i loro diretti avversari, Tinelli e Sommi del team Crudelia, dopo un ottimo inizio di giornata si sono dovuti ritirare per problemi meccanici. Tra i Preparati, la “lotta” per il podio è stata veramente serrata regalando al pubblico presente un grande spettacolo. Benigni-Fabbri, Gasparri-Manuali del team HM 4x4, Rubechini-Franceschini dell’Evolution 4x4 e Berno-Pegorin dei Cinghiali di Santerno, hanno combattuto fino all’ultima winchata per il terzo posto; alla fine Benigni e Fabbri del Si Fuoristrada hanno avuto la meglio guadagnandosi il gradino più basso del podio. Mentre si lottava per il terzo posto, i fratelli Arrigucci, team Evolution 4x4, e Nardi-Adami erano impegnati per la conquista della prima posizione. Vincendo ben 3 delle 6 prove speciali previste e con una fantastica prova 2, Nardi e Adami del team Traction 4x4 si sono aggiudicati la vittoria in gara 1 relegando i fratelli toscani in seconda posizione. Le prove degli Speciali, come del resto tutte le altre, erano veramente tecniche ed impegnative. Con un’ottima prestazione, Cognini Simone e Andrea Aguzzi, team Evolution 4x4, vincono gara 1 distaccando di un’inezia Andrea Protano e Francesco Del Sorbo, team Teknoauto 4x4. Cognini M. e Latini chiudono il podio.

Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Nardi-Adami, team Traction 4x4
Nardi-Adami, team Traction 4x4
Cognini S.-Aguzzi, team Evolution 4x4
Cognini S.-Aguzzi, team Evolution 4x4

Domenica, gara 2 si è sviluppata secondo la formula dei “gironi”, ovvero un percorso circolare lungo il quale si trovavano 3 petali più impegnativi. In questa fase non sono mancati i colpi di scena, lo spettacolo e l’adrenalina. Borzi e Scali sono i primi dei Superserie, Arrigucci-Arrigucci, Evolution 4x4, vincono tra i Preparati con i compagni di squadra Morandini-Morganti secondi e con Nardi-Adami del team Traction 4x4 terzi. Tra gli Speciali, Protano-Del Sorbo si aggiudicano la prima posizione seguiti da Cognini S.-Aguzzi e Morganti-Vici.

Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci, team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci, team Evolution 4x4
Protano-Del Sorbo, team Teknoauto 4x4
Protano-Del Sorbo, team Teknoauto 4x4

Dopo un fantastico weekend dove più che la sportività ha vinto la solidarietà, ecco i podi della finale di Amandola. Tra i Superserie troviamo in prima posizione Borzi-Scali, team Evolution 4x4, seguiti da Tinelli-Sommi del team Crudelia. Tra i Preparati, i fratelli Arrigucci, team Evolution 4x4, si aggiudicano l’alloro con Nardi-Adami, team Traction 4x4, secondi e Morandini-Morganti, Evolution 4x4, terzi. Andrea Protano e Francesco Del Sorbo, team Teknoauto 4x4, salgono meritatamente sul gradino più alto del podio degli Speciali, lasciando le restanti posizioni ai fratelli Cognini: Simone Cognini e Andrea Aguzzi secondi e Massimo Cognini e Leonardo Latini terzi.

Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Borzi-Scali, team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci, team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci, team Evolution 4x4
Protano-Del Sorbo, team Teknoauto 4x4
Protano-Del Sorbo, team Teknoauto 4x4

L’appuntamento per scoprire e premiare i campioni italiani ed il podio del trofeo XTC 4x4 2016 è per il 4x4 Fest di Carrara che si svolgerà dal 14 al 16 ottobre a Marina di Carrara.