Unimog Jahrestreffen 2019 Somaggia

Per la prima volta, l’Unimog Club Italia, grazie al patrocinio di Merceds-Benz Italia, è riuscito a portare nel nostro Bel Paese il Raduno Mondiale Unimog dello storico Unimog Club Gaggenau e V. Per tre giorni (dal 13 al 15 settembre) la splendida Valchiavenna è stata l’ombelico del mondo Unimog con 3400 presenze, tra i quali un enthusiast arrivato dal Giappone, e 257 veicoli esposti.

Foto e testo di Paolo Baraldi

Valchiavenna raduno mondiale unimog

Valchiavenna capitale mondiale dell’Unimog Welt!

Per tre giorni, dal 13 al 15 settembre 2019, Somaggia (frazione del comune di Samolaco in provincia di Sondrio) ha ospitato il Raduno Mondiale Unimog che annualmente viene proposto dal tedesco Unimog Club Gaggenau e V.

 

Grazie alla passione e dedizione dei soci dell’Unimog Club Italia, gli appassionati europei di questo straordinario veicolo si sono potuti riunire in Italia per l’edizione 2019 del loro evento più importante dell’anno.

valchiavenna raduno mondiale unimog

Unimog, uno stile di vita con i suoi ritmi e tempi

Nato nel 1948 e prodotto da Merceds-Benz come trattore per l’agricoltura, nel corso degli anni l’Unimog si è sviluppato ed adattato ai più svariati usi (dall’agricoltura all’edilizia, passando per la manutenzione invernale ed estiva delle strade ed il soccorso solo per citarne alcuni) fino a diventare, per i numerosi enthusiast, un fedele compagno di viaggio sia su strada che in fuoristrada dove si trova nel suo habit naturale. “Si tratta di un vero e proprio stile di vita con i suoi tempi ed i suoi ritmi”. Ha detto Ingvar Palmquist, il partecipante venuto da più lontano. “Per arrivare qui a Somaggia da Stoccolma, ci ho messo una settimana… una settimana durante la quale ho visto i paesi che ho attraversato senza la frenesia che ormai ci pervade. Una settimana vissuta per il piacere di viaggiare senza l’angoscia dell’arrivare nel tempo più breve possibile”.

valchiavenna raduno mondiale unimog
Ingvar Palmquist, arrivato dalla Svezia
valchiavenna raduno mondiale unimog
L'unimog 416 di Ingvar Palmquist

La bella Valchiavenna ha accolto 257 Unimog e 3400 enthusiast

valchiavenna raduno mondiale unimog

L’Unimog Jahrestreffen 2019 Somaggia si è svolto nel cuore della bellissima Valchiavenna su di un’area espositiva di 35.000 metri quadrati. All’entrata dell’evento, oltre al “gate” che riportava il nome dell’UCI e gli sponsor (Mercedes-Benz Italia, Merbag, Dieselmotori, Geastar Vendrame, CMP, Konig, Sama, ABC Tools, Dartemis Villa Contis Kennel, Galli Ezio, FP Telematica, Fassi, La Brace e Brivio Viganò), introduceva all’evento un cartello con la scritta “Unimog Welt”. Ed infatti, appena varcata l’entrata si dispiegava in tutta la sua bellezza e diversità il Mondo Unimog con alcuni rari veicoli storici (Unimog 2010 esposti da CMP), i venditori di ricambi, gli espositori con gli ultimi nati in casa Mercedes-Benz, sino ad arrivare al bivacco, il vero cuore del Raduno Mondiale Unimog, dove i partecipanti si sono accampati e dove ha preso vita una fitta relazione sociale con racconti di vita vissuta, scambio di consigli ed esperienze con, ovviamente, l’Unimog al centro di tutto.

valchiavenna raduno mondiale unimog
Unimog 2010 Schweizer Armee del 1951 restaurato da CMP riportandolo alle condizioni originali al tempo della consegna. Questo tipo di veicolo veniva utilizzato dall’esercito svizzero per la logistica ed in particolare per trasportare in zone impervie le a
valchiavenna raduno mondiale unimog
Unimog 2010 Schweizer Armee del 1951 non restaurato.
valchiavenna raduno mondiale unimog
Unimog 2010 Agrar del 1952 con ruote gemellari in ferro utilizzate sia per agevolare gli spostamenti su terreni cedevoli che per aumentare la stabilità sulle pendenze laterali. Le ruote in ferro possono essere facilmente installate e rimosse. Questo parti

Gli Unimog in visita al Museo dei Vigili del Fuoco ed al Centro Spaziale Lario

Per animare il soggiorno dei partecipanti al Raduno Mondiale Unimog e per promuovere il territorio e la cultura della Valchiavenna, l’Unimog Club Italia ha organizzato due interessanti uscite che si sono svolte sia nella giornata di sabato che in quella di domenica. La visita alla Galleria Storica dei Civici Pompieri di Chiavenna ha portato tutti i partecipanti indietro nel tempo grazie alla presenza dei veicoli storici dei Pompieri tra cui un bellissimo ed ancora funzionante Unimog 404.0. Mentre la visita al Centro Spaziale Lario ha introdotto i partecipanti al mondo delle telecomunicazioni e della gestione dei satelliti.

valchiavenna raduno mondiale unimog

Un successo annunciato per il Raduno Mondiale Unimog

Infine, René Dusseldorp (vice presidente Unimog Club Gaggenau e V.) ha ringraziato l’Unimog Club Italia per l’ottima organizzazione e gestione dell’evento che a suo dire “ha rappresentato in pieno lo spirito che unisce tutti i membri dell’Unimog Club Gaggenau, con il valore aggiunto della fantastica Valchiavenna che ci ha accolto ed ospitato per un weekend indimenticabile. Non dimenticheremo Somaggia, gli amici italiani, i bellissimi momenti passati in pieno relax nel bivacco e le piacevoli escursioni al Museo dei Vigili del Fuoco di Chiavenna ed al Centro Spaziale Lario. Grazie Pietro e grazie Unimog Club Italia”.

valchiavenna raduno mondiale unimog
Da sinistra René Dusseldorp (vice presidente Unimog Club Gaggenau e V.) con Pietro Anghileri (presidente Unumog Club Italia).

Il Raduno Mondiale Unimog si è ufficialmente chiuso domenica con il pranzo che si è tenuto presso il Crotto di Samolaco, di proprietà dell’omonimo comune. Protagonista è stato ancora una volta il territorio e la cultura  della Valchiavenna… questa volta in chiave culinaria.

 

Ad evento concluso e dopo aver congedato gli ultimi partecipanti che hanno lasciato il bivacco salutando con un “arrivederci” la Valchiavenna, è tempo di un bilancio a cura di Pietro Anghileri presidente dell’Unimog Club Italia. “Il raduno Unimog Jahrestreffen 2019 Somaggia è stato un vero successo, un evento che ha scritto la storia. Siamo riusciti nel nostro intento: regalare momenti unici tramite la condivisione della passione e attraendo anche i curiosi più distanti”. Continua poi Anghileri, “sono orgoglioso di rappresentare questo Club e i suoi soci che hanno ricevuto innumerevoli complimenti per la qualità dell’organizzazione, del luogo e delle persone. La spettacolarità dell’evento è stata elogiata dalle autorità e dal presidente dell’Unimog Club Gaggenau che già vorrebbe assegnarci una nuova data per un nuovo raduno mondiale. Inoltre il successo di questo evento ha avuto un risvolto nel sociale, infatti parte del ricavato verrà devoluto alla Cooperativa sociale Tremenda XXL gestita da Don Gigi Pini ed alla Galleria Storica dei Vigili del Fuoco di Chiavenna. Sono sicuro che il ricordo di questo evento rimarrà impresso nella mente di coloro che hanno avuto la fortuna di parteciparvi”.

valchiavenna raduno mondiale unimog

Ringraziamenti:

Comune di Samolaco, Comune di Chiavenna, Comunità Montana della Valchiavenna, Centro Meteo Lombardo, IO2LC Sezione di Lecco, Protezione Civile di Buscate e Chiavenna, Elitellina, Tremenda XXL, Speziale Autotrasporti, Valchiavenna Turismo, Retzi Motorcycle Club e ANC Lecco.

 

Sponsor:

Mercedes-Benz Italia, Merbag, Dieselmotori, Geastar Vendrame, CMP, Konig, Sama, ABC Tools, Dartemis Villa Contis Kennel, Galli Ezio, FP Telematica, Fassi, La Brace e Brivio Viganò.