XTC 4x4 Imperia

Foto e testo Paolo Baraldi

 

Nel weekend dell'8 e 9 aprile è stata inaugurata la decima stagione dell'XTC 4x4. Il crossodromo La Colla Omar Massaboa di Colle San Bartolomeo è stata la location ideale per questo inizio stagione che ha visto i due team di Traction 4x4 conquistare il podio nei Superserie e nei Preparati. 

La storica location del Crossodromo La Colla Omar Massaboa di Colle San Bartolomeo (IM) ha inaugurato il decimo anno di XTC 4x4 con la prima tappa del trofeo 2017 che si è svolta nel weekend dell’8 e 9 aprile. Grazie alla capacità dell’organizzatore Nicola Bianchi di ascoltare le esigenze degli equipaggi, di essere al passo con lo sviluppo tecnologico dei veicoli, di introdurre regole all’avanguardia nel campo della sicurezza e di prevedere le future tendenze di questa disciplina, l’XTC 4x4, seppur in auge da due lustri, non risente assolutamente del tempo proponendosi sempre con una nuova ed interessante veste. La particolare conformazione del terreno del crossodromo ha permesso di disegnare delle nuove prove speciali con interessanti passaggi tecnici che hanno impegnato ed esaltato gli equipaggi in gara, garantendo allo stesso tempo un buon spettacolo per il pubblico presente. Tra le novità di quest’anno, segnaliamo le reti di sicurezza sui finestrini per evitare intrusioni nell’abitacolo da parte della vegetazione e la speciale ad inseguimento che ha riscosso un notevole apprezzamento.

Sabato mattina, dopo le verifiche tecniche, si è subito entrati nel vivo di gara 1 con ben 8 prove per gli Speciali ed i Preparati e 6 per i Superserie. Tutti i teams hanno affrontato questo inizio di stagione in maniera molto agguerrita ma sempre all’insegna della sportività; ne è testimone l’ottima convivialità nata nel paddok. Tra i Superserie, i campioni in carica Borzi e Scali, ora ufficiali team Traction 4x4 ma sempre appartenenti al club Evolution 4x4, hanno dovuto fare i conti con due new entry tutt’altro che arrendevoli. Dopo la rottura del Patrol di Romani-Di Lorenzo, è stato l’equipaggio del team Herero 4x4, composto Flavio Rosato e dal veterano Tommaso Nozzolini, ad avere la meglio in questa prima fase di gara aggiudicandosi il primo posto inseguiti da Boezi-Scali che, nonostante alcuni ottimi tempi, hanno dovuto fare i conti con dei problemi meccanici. Tra i Preparati, con Rubechini, team Evolution 4x4, e Pieraccioli fuori dai giochi a causa di alcuni ribaltamenti e di qualche noia meccanica, la lotta per il podio si è svolta tra gli Arrigucci, Nardi, team Traction 4x4, e Tinelli; l’equipaggio Scianna-Raffaeli ha vestito il ruolo di “terzo incomodo”. A fine giornata, la classifica si è risolta a favore dei fratelli Arrigucci, campioni 2016, del Team Evolution 4x4 con in seconda posizione Nardi-Schwarz, team Traction 4x4, ed in terza Tinelli-Merola del team Crudelia.

Rosato-Nozzolini team Herero 4x4, vincitori gara 1 categoria Superserie
Rosato-Nozzolini team Herero 4x4, vincitori gara 1 categoria Superserie
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4, vincitori gara 1 categoria Preparati
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4, vincitori gara 1 categoria Preparati
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori gara 1 categoria Speciali
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori gara 1 categoria Speciali

Tra gli Speciali, Lorenzo Tadini, navigato da Lauretto Cutini, ha dominato sia in gara 1 che in gara 2 inseguito da Massimo Cognini del Team Evolution 4x4 che certo non è stato a guardare e non ha lasciato vita facile a Tadini. Vici-Morganti, terzi, hanno staccato il miglior tempo nella prova 5 di domenica e due secondi tempi. Sono stati fermati solo dalla rottura della trasmissione anteriore che poi hanno riparato per continuare la gara. Domenica, nei Superserie Borzi e Scali, team Traction 4x4, hanno fatto amplein vincendo tutte le speciali ed aggiudicandosi così il primo posto. Rosato-Nozzolini, dopo una buona partenza, a causa di qualche penalità di troppo non hanno potuto bissare il successo del sabato e si sono dovuti accontentare della seconda posizione davanti a Romani-Di Lorenzo ancora alle prese con il loro Patrol rimasto solo con la trazione posteriore. Tra i Preparati, gara 2, con Scianna, Pieraccioli e Tinelli attardati, la lotta è stata a due tra Arrigucci-Arrigucci, team Evolution 4x4, e Nardi-Schwarz, team Traction 4x4. Alla fine, il podio si è risolto con un distacco di soli 500 punti, che la dice lunga sul valore di questi equipaggi, in favore di Gianluca Nardi. Tinelli e Merola del team Crudelia, sempre costanti e precisi, mantengono la terza posizione del sabato.

Borzi-Scali team Traction 4x4, vincitori gara 2 categoria Superserie
Borzi-Scali team Traction 4x4, vincitori gara 2 categoria Superserie
Nardi-Schwarz team Traction 4x4, vincitori gara 2 categoria Preparati
Nardi-Schwarz team Traction 4x4, vincitori gara 2 categoria Preparati
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori gara 2 categoria Speciali
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori gara 2 categoria Speciali

Dopo un inizio che promette una stagione molto interessante, ecco i podi della prima tappa per le tre categorie. Superserie: primi Borzi-Scali, team Traction 4x4, secondi Rosato-Nozzolini team Herero 4x4 e terzi Romani-Di Lorenzo. Preparati: primi Nardi-Schwarz team Traction 4x4, secondi Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4 e terzi Tinelli Merola team Crudelia. Speciali: primi Tadini-Cutini, secondi Cognini M.-Alba team Evolution 4x4 e terzi Vici-Morganti.

Borzi-Scali team Traction 4x4, vincitori di tappa categoria Superserie
Borzi-Scali team Traction 4x4, vincitori di tappa categoria Superserie
Nardi-Schwarz team Traction 4x4, vincitori di tappa categoria Preparati
Nardi-Schwarz team Traction 4x4, vincitori di tappa categoria Preparati
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori di tappa categoria Speciali
Tadini-Cutini team Deep Blue, vincitori di tappa categoria Speciali

Podio categoria Superserie
Podio categoria Superserie
Podio categoria Preparati
Podio categoria Preparati
Podio categoria Speciali
Podio categoria Speciali