Europa Truck Trial Italy

Foto e testo di Paolo Baraldi

 

Mya Eventi è riuscita con successo nella difficile impresa di portare in Italia una tappa del campionato Europa Truck Trial.  Oleggio, in provincia di Novara, nel weekend del 10 ed 11 giugno è stata protagonista di uno splendido evento con ben 27 equipaggi in gara.

Mya Eventi è riuscita con successo nella difficile impresa di portare in Italia una tappa del campionato Europa Truck Trial che nel corso dei suoi 28 anni di storia è diventato un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli appassionati di camion e fuoristrada. Non è stato facile mantenere gli alti standard richiesti dall’organizzatore OVS ma ora, grazie alla passione ed all’impegno dello staff italiano, Oleggio e tutta la nostra penisola sono entrati di diritto a far parte di questa grande famiglia. A testimonianza del buon lavoro degli organizzatori italiani, ci sono i 27 equipaggi, provenienti da Austria, Francia, Germania, Repubblica Ceca e Svizzera, iscritti alla gara che hanno voluto dare fiducia a Mya Eventi e che, dai commenti di fine gara, non si sono assolutamente pentiti di questa loro decisione. Dopo un lungo, e non facile, periodo di preparazione, nel weekend del 10 e 11 giugno si è entrati nel vivo dell’azione con una gara, a detta dei giudici e dei concorrenti, molto tecnica e che ha veramente messo alla prova l’abilità di guida dei piloti, coadiuvati dal prezioso aiuto in cabina dei navigatori. Infatti, la peculiarità di questa disciplina non è la velocità ma è l’abilità e la precisione nel percorrere un tracciato di gara cosparso da numerosi ostacoli che mettono in discussione le normali leggi sulla gravità e sull’equilibrio. Irte discese e salite, twist, profondi canyon e spaventose pendenze laterali sono stati quindi gli elementi che hanno caratterizzato la gara italiana.

I 27 teams, suddivisi in 4 categorie (2 assi, 3 assi, 4 assi e prototipi), nella due giorni oleggese hanno affrontato ben 15 prove speciali ognuna delle quali con delle difficoltà uniche ed un alto livello di spettacolarità. La lotta sportiva per la vittoria finale è stata molto agguerrita e sino all’ultimo minuto di domenica pomeriggio non si aveva la sicurezza di chi potesse essere il vincitore; segno questo di un avvincente confronto agonistico e di un grande show per il pubblico presente. Tra i “piccoli” 2 assi, sabato sera erano in testa i campioni in carica del Racing Team Avia Future (Bohumir Čáp-Kateřina Ventluková) su Avia 31 T che nella giornata di domenica sono stati superati dai francesi del team Gangs of Sud Est (Didier Boniface-Manon Rousselot-Adrien Vilarinho) che hanno poi vinto la gara a bordo del loro Unimog 416. In terza posizione, costanti nella loro prestazione, il team Plein Gaz (Marc Guiller-Luc Guiller-Remy Felin) su Unimog 416. Quella dei 3 assi è stata la categoria forse più combattuta e con più sorprese. Sabato la classifica era così composta: primi i tedeschi del team Bodensee su Ural 4320, secondo il team Philipp from the Hanfbachtal e terzi i francesi del team Hamm su Mercedes. Durante l’ultima giornata di gara, la classifica finale si è così modificata: il team Hamm (Sebastien Hamm-Raphael Hamm) su Mercedes ha vinto con secondi i tedeschi del team Truck Sport Borzym (Jan Borzym-Nikola Borzym-Marco Seidl) su URAL che sabato erano addirittura ultimi e terzi dalla Germania Reiner Lotzmann e Erika Oesterle, URAL 4320, del team Bodensee.

Nella categoria dei 4 assi, gli austriaci del Truck Trial Team Reicher (Rudi Jun Reicher e Rudolf Reicher) con il loro SK 3553 hanno sin da subito dominato e vinto la gara con secondi i tedeschi Marcel Schoch e Johannes Stumpp del HS-Schoch Truck Trial Team su Man TGS 35.480 e terzi  i connazionali Alexander Budde eTobias Konnemann, MSC TruckTrialTeam Cloppenburg, su Mercedes 4158 AK. Infine,tra i prototipi, la gara italiana è stata dominata e vinta dal campione del 2016, che gareggia in solitaria, Karl Vavrik (A) del team KVK-Racing. I francesi del team JCCMog (Jean-Claude Chappeluz-Stephane de Riedmatten) su proto Unimog 404 sono sempre stati secondi mentre, sabato sera il team Les Petits Suisses erano terzi ma, domenica hanno dovuto cedere il loro posto al team Manent-Cellier ( Franck Manent-Jean-Paul Cellier-Laetitia Rey) che dalla quinta posizione, con una splendida gara, è risalito fino alla terza grazie al loro prestante prototipo Ural 4320.


I podi della tappa di Oleggio

 

CLASSE 2 ASSI

1° - 202: team Gangs of Sud Est (F) Didier Boniface-Manon Rousselot-Adrien Vilarinho. UNIMOG 416

2° - 201: Racing Team Avia Future (CZ) Bohumir Čáp-Kateřina Ventluková. AVIA 31 T

3° - 205: team Plein Gaz (F) Marc Guiller-Luc Guiller-Remy Felin. UNIMOG 416  

       

CLASSE 3 ASSI

1° - 307: team Hamm (F) Sebastien Hamm-Raphael Hamm. MERCEDES

2° - 301: team Truck Sport Borzym (D) Jan Borzym-Nikola Borzym-Marco Seidl. URAL

3° - 306: team Bodensee (D) Reiner Lotzmann-Erika Oesterle. URAL 4320 

 

CLASSE 4 ASSI

1° - 402: Truck Trial Team Reicher (A) Rudi Jun Reiche-Rudolf Reicher. SK 3553

2° - 401: HS-Schoch Truck Trial Team (D) Marcel Schoch-Johannes Stumpp. MAN TGS 35.480

3° - 403: MSC TruckTrialTeam Cloppenburg (D) Alexander Budde-Tobias Konnemann. MERCEDES 4158 AK

 

CLASSE PROTOTIPI

1° - P01: team KVK-Racing (A) Karl Vavrik. PROTO

2° - P04: team JCCMog (F) Jean-Claude Chappeluz-Stephane de Riedmatten. PROTO UNIMOG 404

3° - P06: team Manent-Cellier (F) Franck Manent-Jean-Paul Cellier-Laetitia Rey. PROTO URAL 4320

Vincitore cat. 2 assi: team Gangs of Sud Est (F) Didier Boniface-Manon Rousselot-Adrien Vilarinho. UNIMOG 416
Vincitore cat. 2 assi: team Gangs of Sud Est (F) Didier Boniface-Manon Rousselot-Adrien Vilarinho. UNIMOG 416
Vincitore cat. 3 assi: team Hamm (F) Sebastien Hamm-Raphael Hamm. MERCEDES
Vincitore cat. 3 assi: team Hamm (F) Sebastien Hamm-Raphael Hamm. MERCEDES

Vincitore cat. 4 assi: Truck Trial Team Reicher (A) Rudi jun. Reiche-Rudolf Reicher. SK 3553
Vincitore cat. 4 assi: Truck Trial Team Reicher (A) Rudi jun. Reiche-Rudolf Reicher. SK 3553
Vincitore cat. Proto: team KVK-Racing (A) Karl Vavrik. PROTO
Vincitore cat. Proto: team KVK-Racing (A) Karl Vavrik. PROTO

CLASSIFICA FINALE

Con oltre 2000 presenze di pubblico ed una eccezionale copertura mediatica (social e web) di 62000 persone raggiunte e che hanno interagito con i post, l’Europa Truck Trial Italy, alla sua prima edizione, si è imposta tra le principali gare italiane di offroad. La manifestazione di Oleggio si è distinta inoltre per la difficoltà dei suoi percorsi, molto apprezzati dai teams, per l’ospitalità tutta italiana che ha fatto sentire a casa gli equipaggi ed i commissari e per un grande spettacolo che è stato all’altezza della lunga tradizione di questo campionato.


Il Sindaco di Oleggio, Sig. Massimo Marcassa, presente alle premiazioni e che ha voluto provare l’ebbrezza di salire a bordo di uno di questi camion, si è complimentato con gli organizzatori per essere riusciti in così poco tempo a realizzare un evento di questa portata che oltre ad aver esportato il buon nome del comune in tutta Europa ha offerto al pubblico presente una bellissima ed emozionante esibizione. Marcassa ha confermato a Jurgen Funke, gestore del campionato, il desiderio della sua amministrazione di ospitare anche nel 2018 l’Europa Truck Trial e si è reso disponibile sin d’ora per collaborare con Mya Eventi per rendere l’edizione 2018 ancora più bella, ricca e coinvolgente. L’appuntamento, è quindi per il prossimo anno…

Il Sindaco di Oleggio, Sig. Massimo Marcassa, è ormai il primo fan dell'Europa Truck Trial Italy. Jurgen Funke gli ha fatto provare l'ebrezza del suo Ural...