XTC 4x4 Amandola

Foto e testo  Paolo Baraldi

 

Quella di Amandola è stata forse una delle tappa più dure ed impegnative della stagione 2017 del campionato XTC 4x4. Nel weekend del 2 e 3 settembre la vasta tenuta Le Spiazzette ha ospitato, come ormai da consuetudine, la ripresa dell’Extreme Trophy Challenge dopo la breve parentesi estiva.

Quella di Amandola è stata forse una delle tappa più dure ed impegnative della stagione 2017 del campionato XTC 4x4. Nel weekend del 2 e 3 settembre la vasta tenuta Le Spiazzette ha ospitato, come ormai da consuetudine, la ripresa dell’Extreme Trophy Challenge dopo la breve parentesi estiva. Tiziano Papini, del locale club Sottosopra 4x4 al quale vanni i ringraziamenti per l’impegno profuso nell’organizzare la gara,  ha egregiamente lavorato sul campo di gara, ormai ben conosciuto ai partecipanti dell’XTC, per permettere a Nicola Bianchi, coadiuvato dall’instancabile Andrea Bartolomucci, di realizzare un inedito circuito di ben 6 km al quale si sono aggiunte 5 prove speciali totalmente ridisegnate. Il terreno di gara è risultato essere molto secco a causa di una siccità che ha colpito la zona  sin da maggio, con una conseguente assenza di grip causato dall’argilla friabile. Il weekend corsaiolo non ha quindi deluso sia per spettacolo che per difficoltà con gli equipaggi che hanno dovuto spremersi sino all’ultima goccia di energia per concludere la gara.

Sabato è stato il turno del circuito, come detto lungo 6 km e al cui interno si trovavano delle speciali molto impegnative, da percorrere 4 volte. Per rendere l’idea di quanto fosse impegnativa questa prova, solo 5 team su 13 hanno concluso la manche in tempo utile e con il 4x4 funzionante. Nella categoria Gialli, Borzi e Scali del team Traction 4x4 hanno letteralmente dominato infliggendo un grande distacco agli avversari e lasciando i fratelli Giusti, team Evolution 4x4, e Romani-Di Lorenzo ha lottare per il secondo e terzo posto. Nella categoria Preparati, con Rubechini subito fuori dai giochi per uno spettacolare ribaltamento ed un problema alla centralina del suo Wrangler, la lotta per la vittoria ha visto protagonisti Nardi-Schwarz, team Traction 4x4, ed i Fratelli Arrigucci del team Evolution 4x4. Dopo 3 ore e 30 minuti di leale e sportiva lotta, gara 1 è stata vinta da Arrigucci-Arrigucci con in seconda posizione Nardi-Schwarz e terzi, primi dei terrestri, Tironi-Tironi che hanno avuto la meglio su di un nutrito gruppo di contendenti a quella posizione. Tra gli Spciali, Massimo Cognini e Mirko Alba, team Evolution 4x4, hanno primeggiato su Vici-Morganti.

Borzi-Scali team Traction 4x4
Borzi-Scali team Traction 4x4
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4
Cognini M.-Alba team evolution 4x4
Cognini M.-Alba team evolution 4x4

Domenica, si è ritornati alla classica formula dell’XTC 4x4 a prove speciali, ben 5, che hanno messo a dura prova gli equipaggi già provati dal sabato. I passaggi veramente estremi e molto tecnici hanno richiesto agli equipaggi di mettere in campo tutte le loro abilità di winching e di guida. In tutte le categorie, i valori in campo di gara 1 non sono stati soverchiati; questo non ha tolto nulla alla competizione anzi, l’ha resa ancora più avvincente e serrata. Tra i Gialli, il team Traction 4x4, composto da Borzi e Scali della scuderia Evolution 4x4, ha dominato in ben 4 delle 5 prove speciali. I fratelli Giusti con una prova speciale vinta e degli ottimi piazzamenti nelle altre hanno concluso gara 2 in seconda posizione con Romani-Di Lorenzo terzi a breve distanza e protagonisti di qualche ribaltamento di troppo. I fratelli Arrigucci del team Evolution 4x4 si aggiudicano gara 2 tra i Preparati dopo aver faticato per avere la meglio sui tenaci Nardi-Schawrz, team Traction 4x4, che non hanno assolutamente regalato niente agli avversari. Terzi, dopo un lungo periodo di assenza dall’XTC, Benigni-Fabbri che hanno portato in gara un nuovo veicolo che seppur performante ha ancora bisogno di settaggio. Negli Speciali, Massimo Cognini e Mirko Alba vincono su Vici-Morganti fermati questi ultimi da problemi meccanici.

Borzi-Scali team Traction 4x4
Borzi-Scali team Traction 4x4
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4
Arrigucci-Arrigucci team Evolution 4x4
Cognimi M.-Alba team Evolution 4x4
Cognimi M.-Alba team Evolution 4x4

La quarta tappa del Tofeo 2017 dell’XTC 4x4 lascia ancora molte situazioni a livello di classifica generale aperte; sarà quindi la finale di Collazzone, che si svolgerà il 30 settembre e 1 ottobre, a designare i campioni italiani. In attesa dei risultati definitivi del campionato, ecco i podi finali di Amandola. Nella categoria Gialli vincono Borzi-Scali, team Traction 4x4, secondi Giusti-Giusti, team Evolution 4x4, e terzi Romani-Di Lorenzo. Nei Preparati i fratelli Arrigucci, team Evolution 4c4, si aggiudicano il primo posto con in seconda posizione Nardi-Schwarz del team Traction 4x4 e terzi Tironi-Tironi. Negli Speciali, Cognini M.-Alba, team Evolution 4x4, si aggiudicano la tappa su Vici-Morganti.

Come l’anno scorso, la carovana dell’XTC 4x4 è voluta essere vicino alla famiglia Gravucci,  fortemente colpita dal terremoto del 2016 e che nonostante questa tragedia ha sempre accolto a braccia aperte equipaggi ed organizzatori. Sabato sera è stata quindi organizzata una cena durante la quale sono stati raccolti 630 euro consegnati direttamente nella mani di Massimo Gravucci. Si tratta sicuramente di una piccola goccia in un vasto mare ma il calore di questo gesto e l’emozione mista a gioia di Massimo la dice lunga su quanto una gara possa fare per domistrare che c’è ancora un futuro.