I 10 accessori indispensabili per chi inizia a fare fuoristrada

Ok, avete comprato un 4x4 nuovo o usato, ma non preparato, e volete iniziare a fare offroad. Ecco la nostra classifica dei 10 accessori che dovreste avere per iniziare a fare fuoristrada.

Abbiamo pensato quale potrebbe essere la corretta sequenza da seguire per iniziare a preparare il proprio 4x4 e quali, in ordine, sarebbero gli accessori da montare per primi per essere pronti a fare fuoristrada. In questo articolo abbiamo pensato ad una preparazione base adatta ad un uso in Italia per raduni ed eventi. Per i viaggi o addirittura per le gare, il discorso sarebbe totalmente diverso.

 

Ovviamente, non abbiamo elencato tutti gli accessori o preparazioni possibili. Ci siamo concentrati su cosa dovrebbe servire a chi inizia da zero e, piano piano si appassiona a questo sport. Aumentando il livello di difficoltà del fuoristrada che si pratica, di conseguenza aumentano le necessità nella preparazione.

Ecco il nostro elenco dei 10 accessori indispensabili per chi inizia a fare fuoristrada.

 

1) Pneumatici. Dovrebbero avere una scolpitura adeguata ad un uso in fuoristrada anche in presenza di fango. Inoltre, il disegno dovrebbe essere indicato al tipo di offroad che si intende fare.

 

2) Strop e grilli. Indispensabili! Da tenere sempre a bordo sia per se stessi che per aiutare gli altri.

 

3) Radio CB. Non solo per restare in contatto con il gruppo ma anche per richiedere aiuto o ricevere richieste di aiuto.

 

4) Protezioni tiranteria, cambio e riduttore. Spanciare e smusate sono situazioni molto comuni in offroad. Spesso gli organi più esposti sono proprio quelli sottoscocca assieme ai differenziali. Con questi accessori sarete più tranquilli.

 

5) Assetto. Un adeguato sistema sospensivo non solo rialza da terra il 4x4 ma permette di copiare meglio il terreno e gli ostacoli. Da tener presente che un rialzo non aumenta la distanza da terra dei differenziali dei ponti rigidi. Questa situazione si risolve con pneumatici più alti. Più il fuoristrada che si fa è impegnativo, più vanno adeguate le sospensioni.

 

6) Protezioni sottoporta. Spesso poco considerate; permettono invece di far scivolate la macchina su rocce ed altri ostacoli proteggendo la carrozzeria.

 

7) Blocchi del differenziale.  Il primo ad essere installato di norma è quello posteriori, al quale, all'aumentare delle esigenze, si aggiunge quello anteriore. Il blocco del differenziale permette di avere sempre trazione su entrambe le ruote dello stesso asse. Esistono anche sistemi autobloccanti o autosbloccanti.

 

8) Verricello e paraurti. Quando il fuoristrada si fa duro, il verricello diventa indispensabile. Non solo per se stessi ma anche per togliere d'impiccio gli altri. A questo accessorio spesso, per l'installazione si abbina un paraurti usi gravosi. Si può anche fissare al telaio con piastre ad hoc.

 

9) Beadlock. Utile accessorio, in alternativa ai sistemi interni tipo Staun, per non stallonare e far lavorare gli pneumatici a basse pressioni.

 

10) Snorkel. Oltre a non far entrare acqua nel filtro aria e quindi nel motore nei guadi, in situazioni molto polverose o nel deserto evita, magari abbinato ad una testa a ciclone, l'entrata di sabbia e polvere.

 

A tutti questi accessori, fuori classifica, aggiungerei il roll bar o il rollcage che sia per la propria sicurezza che quella dei passeggeri, dovrebbero essere sempre una priorità. Il rollcage esterno inoltre, è molto utile anche per gli appoggi alle piante e preservare la carrozzeria.

 

A questo punto, dovreste essere pronti per la vostra prima uscita. Ovviamente non è necessario installare tutti gli accessori in elenco assieme ma, seguendo la lista, già con solo i primi tre punti sarete pronti per il vostro primo raduno ovviamente non hard.

 

Buon divertimento