2X3M4U: l'equazione dell'estremo

2X3M4U: partendo da un insieme di numeri e lettere, siamo andati alla ricerca dell'equazione perfetta per definire il fuoristrada estremo. 

Qualche anno fa, ho letto su di un Defender di un amico questa scritta: 2X3M4U. Ad un primo sguardo potrebbe sembrare un insieme di numeri e lettere senza significato ed invece esprimono un concetto molto importante: “TOO EXTREME FOR YOU” ovvero "TROPPO ESTREMO PER TE".

 

Sul vocabolario la parola estremo sta ad indicare un limite oltre il quale non è possibile andare ma... quale è questo limite?

 

Ognuno ha i suoi limiti; quello che è estremo per una persona non lo è per un’altra.

 

2X3M4U forse spiega il concetto di estremo nel fuoristrada dove la parola estremo è utilizzata per indicare, aggiungerei in maniera molto estesa, un particolare tipo di percorsi e di gare?

 

Ma se competizioni molto diverse tra loro come la Breslau e l'XTC 4x4, il Croatia Trophy ed l'Xtreme Challenge Portugal ed ancora il Rainforest Challenge e la King of the Hammers sono considerate estreme, cosa indica in realtà nel mondo dell'offroad il termine estremo?

 

Forse oggi questa parola si è svalutata rispetto alle sue origini in quanto i tempi passano, i gusti variano e soprattutto si cerca di trovare nuove formule competitive che inglobino più specialità.

 

Oppure non è così ed ha ancora un suo significato ben definito?

 

Il termine estremo sta ad indicare ancora quelle gare dove il mezzo meccanico necessita di accessori come il verricello per superare gli ostacoli o ha assunto un'altra valenza?

 

E poi, quali sono e come si identificano i percorsi estremi?

 

Inoltre, è legittimo il concetto che quello che è estremo per una persona non lo è per forza per un’altra?

 

Oppure l'estremo è una specialità ben definita ed identificabile?

 

E ancora,  il fattore umano fa la differenza in questo tipo di gare e nell'identificazione del concetto di estremo?

 

Il veicolo può essere performante e potente ma, senza un bravo pilota ed un bravo navigatore i cavalli ed un verricello veloce diventano inutili.

 

Sono quindi i limiti del 4x4 o quelli delle persone a fare di una gara una gara estrema?

 

Tante domande e tanti dubbi che ruotano intorno ad una sola parola. Neppure la stesura di questo articolo mi ha portato ad una conclusione soddisfacente e capace di dare una definizione di estremo.

 

Forse, il segreto di estremo sta nella soggettività e non nell'oggettività con cui ci si rapporta a questa disciplina... o forse no?