Non chiamatela Defender, è un SUVender!

Tanto attesa e finalmente presentata al Salone dell’Auto di Francoforte, la nuova Defender, nel bene e nel male, ha fatto tanto parlare di lei. Da una parte chi l’adora e dall’altra, i fuori stradisti, che la ripudiano. Per favore non chiamatela fuoristrada e neppure Defender… è un SUV!

Testo di Paolo Baraldi

land rover new nuovo defender

Dal 2016, anno in cui è stata dismessa la produzione della Defender, tra gli appassionati del fuoristrada inglese si è tanto parlato di come sarebbe stata la nuova Defender. Poi sono arrivate le prime immagine camuffate durante i test e le aspettative sono state deluse vedendo che dell’icona del fuoristrada poco era rimasto. Nonostante questo, molti non ci volevano credere e si aspettavano una sorpresa in continuità con la storia.

Delusione nuovo Defender:  i motivi del malumore dilagante e la delusione dei fuoristradisti e di chi dell’icona di Land Rover ne ha fatto uno stile di vita.

Il 10 settembre, al Salone dell’Auto di Francoforte, Jaguar Land Rover ha presentato con grande clamore la nuova Defender. “Ispirata dalla passione e dal rispetto per l'originale”, recita il comunicato stampa ufficiale di JLR, “la nuova Defender offre una gamma di capacità trasformata. Le avanzatissime tecnologie all-terrain, ridefiniscono l'avventura del ventunesimo secolo, pur conservando lo spirito pionieristico che caratterizza il brand Land Rover”. I fuoristradisti la vedono invece in modo diverso. Gridano il “Re è Nudo” e vedono la nuova Defender per quello che è: un SUV!

land rover new nuovo defender

Seguendo i numerosi post sui social, la delusione è dilagante! Gli amanti della Defender, quella fino al 2016, si sentono traditi e si domandano se veramente le logiche di mercato richiedevano un altro SUV in casa JLR. Anche la scusa che queste scelte sono dovute alle nuove normative non attaccano: “Jeep (Wrangler JL e Gladiator), Suzuki (Jimny) e Mercedes (G) sono state capaci”, dicono in molti ed anche io, “pur facendo l’occhiolino al mercato, di dare continuità alla loro storia e proporre dei veri fuoristrada con la F maiuscola”.

 

Con questo non intendo negare l’evoluzione tecnologica, le emergenti richieste del mercato ed il nuovo gusto estetico però, alla luce di quello che hanno fatto altri importanti brand, mi chiedo se in JLR al posto di un nuovo SUV, visto che già ne hanno molti, non potevano reinventarsi un vero fuoristrada. E non mi si dica, tra le altre cose, che il Defender non tentava il mercato Nord Americano. Al contrario, grazie alle sue linee ed alla sua storia che è diventata leggenda era molto amato. Bastava, checché se ne dica, aggiungere tra le motorizzazioni un grande propulsore a benzina che negli States piace tanto.

Nuova Defender: quattro generazioni e 68 anni di onorata carriera buttati al vento!

La Land Rover Defender è stata e lo sarà per sempre una vera e propria icona del fuoristrada superando i 2 milioni di esemplari prodotti al 2016. Al Salone di Francoforte è appena stata presentata la nuova generazione, la quinta, che sarà in vendita a partire dall’inizio del prossimo anno. La Defender è stata completamente rinnovata nello stile e nelle specifiche tecniche tanto che, se non nel nome e nelle versioni (90, 110 e 130), non è più riconoscibile.

land rover new nuova defender

La nuova Defender dal look moderno non è la Defender. Sarà piacevole da guidare, sarà più confortevole ma non sarà mai un fuoristrada e tanto meno non sarà mai la Defender!

E l’eredità di Maurice Wilks dove è finita?

Nel dopoguerra venne imposto alla Rover, solitamente impegnata nella produzione di auto di lusso, di costruire veicoli più economici per rendere più facili le esportazioni in quegli anni difficili. La ditta reagì costruendo un veicolo totalmente diverso: il fuoristrada Land Rover, con una nuova carrozzeria ma con il motore delle vetture precedenti.

 

Il primo veicolo, chiamato Land Rover, fu disegnato da Maurice Wilks nel 1947 in Inghilterra, ispirato dalle Jeep utilizzate dagli americani durante la Seconda guerra mondiale. Per questo, il primo modello realizzato si basava proprio su una struttura della Jeep. Caratteristica base fin dal primo modello lanciato ad Amsterdam il 30 aprile 1948 fu la trazione integrale che permise a questi veicoli di affrontare terreni anche molto accidentati. Un'altra caratteristica base fu la carrozzeria in alluminio, meno esposta alla corrosione e, all'epoca, non sottoposta a contingentamento dal governo britannico.

1948 lando rover maurice wilks new nuovo defender

Il risultato di tutto ciò è una famiglia di veicoli che ha fatto la storia dei fuoristrada e che, agli inizi degli anni settanta, superò il milione di vetture costruite, sia per clienti civili che militari. Infatti, fin dai primi anni, le forze militari inglesi adottarono le Land Rover, affiancandole alle Austin Champ.

 

Dal 1975, anno della nazionalizzazione della British Leyland (che aveva acquistato il marchio Rover nel 1967), il nome del celebre veicolo diventò anche quello di una casa automobilistica separata, la Land Rover. L'azienda, dopo vari cambiamenti di proprietà, diventò parte del Tata Group dal 2008.

 

Il Land Rover è stato prodotto in diverse serie, all'inizio indicate anche dalla misura del passo in pollici. Il veicolo "Land Rover" (90, 110 e 127) è chiamato dal 1990 "Defender": 

- Serie I (1948-1958)

- Serie II (1958-1971)

- Serie III (1971-1983)

-  90, 110 e 127 (1983-1990)

- Defender, commercializzato dal 1990 al 2016 nelle versioni 90, 110 e 130. L'ultimo esemplare esce alle ore 9:25 del 29 gennaio del 2016 dalle linee di montaggio dello stabilimento di Solihull dopo 68 anni e 2.016.963 esemplari.

Scopriamo la quinta generazione della Defender, un SUV e non un Fuoristrada

Premetto che per me e credo che lo stesso valga per tutti i fuoristradisti, la Defender è quella prodotta fino al 2016 e che la nuova generazione, quella presentata il 10 settembre 2019 a Francoforte, non è la Defender ma ne sfrutta solo il leggendario nome, come ha fatto Jeep con la Renegade (non l’iconica CJ ma il SUV), per meri scopi di marketing.

land rover new nuovo defender

Dopo questa, per me, doverosa precisazione, andiamo a vedere e conoscere meglio la nuova Suvender.

 

Con la nuova piattaforma D7X, dove la X sta per Extreme, si abbandona il telaio a longheroni, classico in un fuoristrada (vedi Wrangler e Jimny), in favore di una scocca portante che ospita le sospensioni indipendenti pneumatiche. Soluzione tecnica sicuramente molto più confortevole e piacevole nella guida su asfalto ma che lascia dubbi sulle performance in fuoristrada e particolarmente quello più impegnativo dove, vedi Jeep e Suzuki, i ponti rigidi e le molle sono indispensabili. Inoltre le sospensioni pneumatiche, seppur più piacevoli su asfalto, sono più difficili da modificare e preparare e, se pensiamo ai viaggi africani, sono anche meno affidabili e più difficili da riparare.

land rover new nuovo defender
land rover new nuovo defender

Le motorizzazioni che andranno a equipaggiare la nuova Defender non sembreno male anche se andrebbero provate. Due diesel: un quattro cilindri 2.0l D200 da 200 cavalli (circa 400 Nm di coppia) ed un 6 cilindri D240 da 240 cavalli (430 Nm di coppia) e due bensina:  un 4 cilindri 2.0l P300 da 300 cavalli (700 Nm di coppia) e probabilmente un 6 cilindri 3.0 l P400 da 400 cavalli. Tutte le motorizzazioni saranno equipaggiate con un cambio automatico a 8 marce e con, per fortuna, il riduttore.

 

Il benzina i6 è l’unico abbinato ad un sistema ibrido leggero, composto da un piccolo motore con funzione di motogeneratore: nei rallentamenti viene trascinato e produce energia, stoccata poi all’interno di una batteria a 48 Volt, ma nelle riprese e accelerazioni il motogeneratore . utilizza l’energia precedentemente accumulata per sostenere il 3.0. Successivamente arriverà anche un ibrido plug in.

 

La nuova Defender è dotata dei più recenti aiuti alla guida, come il mantenitore di corsia, la frenata automatica, il monitoraggio della fatica nel conducente e il sistema di assistenza al parcheggio, oltre alle sospensioni pneumatiche regolabili con 70mm di variazione dell’altezza ed il sistema Terrain Response 2 per gestire le modalità di guida sia su asfalto che in offroad compresa quella specifica per i guadi.

 

Proprio il Terrain Respons 2 è l'arma che permetterà alla nuova Defender di cavarsela nelle più svariate situazioni fuoristradistiche e magari aver la meglio su di un Def ante 2016. Comunque, l'elettronica non fa di questa quinta generazione un fuoristrada.

 

Gli angoli caratteristici non sono male: 

- angolo di attacco di 38°

- angolo di dosso di 28°

- angolo d’u scita di 40°

 

Ed un’altezza di guado di 900 mm.

land rover new nuova defender

A cambiare sono pure le misure della carrozzeria, perché la nuova Land Rover Defender è più lunga che in passato: all’inizio arriveranno le Defender 90 e 110, dove 90 e 110 non sono più le misure in pollici del passo. La Defender 90 ha un passo di 2,59 metri, è lunga 4,32 cm da un paraurti all’altro e può avere 5 o 6 posti, dove il sesto è un sedile pieghevole per persone di bassa statura fra i due anteriori.

 

La Defender 110 invece può avere 5, 6 o 7 posti, ma è lunga 4,76 metri e ha un passo di 3,02 metri, analogo alla futura versione Defender 130 (dovrebbe arrivare nel 2021), lunga 5,10 metri e con l’ottavo posto a richiesta.

 

Il peso è un'arma a doppio taglio, considerato che la massa parte dai 2150 kg della versione 90 e arriva a un massimo di 2400 kg della 110. In terreni fangosi o sconnessi questo potrebbe aiutare far trovare trazione alle gomme, ma in altri contesti (es, sabbia) le cose potrebbero farsi più difficili.

 

La personalità della nuova SUVender, totalmente lontana da quella spartana a cui eravamo abituati, la si ritrova negli interni, dove compaiono a vista elementi strutturali e componenti generalmente nascosti, a sottolinearne la semplicità e la praticità. Fra le novità, il cambio sul cruscotto, che consente di montare uno strapuntino centrale opzionale, ottenendo così tre sedili affiancati come le prime Land Rover.

land rover new nuovo defender
land rover new nuovo defender
land rover new nuovo defender

Quanto costa la nuova Defender?

Ecco quanto costa la nuova Defender 110 in vendita da inizio 2020 (per i prezzi del 90 dovremmo aspettare la seconda metà del 2020 quando verrà commercializzata):

 

Land Rover Defender 110 D200: 57.400 euro

Land Rover Defender 110 D200 S: 62.400 euro

Land Rover Defender 110 D200 SE: 67.100 euro

Land Rover Defender 110 D200 HSE: 73.400 euro

 

Land Rover Defender 110 D240: 61.700 euro

Land Rover Defender 110 D240 S: 66.700 euro

Land Rover Defender 110 D240 SE: 71.400 euro

Land Rover Defender 110 D240 HSE: 77.700 euro

Land Rover Defender 110 D240 First Edition: 77.000 euro

 

Land Rover Defender 110 P300: 61.700 euro

Land Rover Defender 110 P300 S: 66.700 euro

Land Rover Defender 110 P300 SE: 71.400 euro

Land Rover Defender 110 P300 HSE: 77.700 euro

 

Land Rover Defender 110 P400: 71.700 euro

Land Rover Defender 110 P400 S: 74.900 euro

Land Rover Defender 110 P400 SE: 79.600 euro

Land Rover Defender 110 P400 HSE: 85.900 euro

Land Rover Defender 110 P400 First Edition: 85.200 euro

Land Rover Defender 110 P400 X: 101.400 euro

Al momento dell’acquisto è possibile scegliere tra 4 pacchetti:

New Defender Explorer Pack da €3.711

new nuovo defender explorer pack

- Portapacchi Expedition

- Porta-attrezzatura esterno montato lateralmente

- Convogliatore d'aria supplementare

- Decalcomanie per il cofano color nero opaco

- Protezione passaruota

- Paraspruzzi Classic Anteriori e Posteriori

New Defender Adventure Pack da €2.525

new nuovo defender adventure pack

- Compressore d'aria integrato

- Porta-attrezzatura esterno montato lateralmente

- Sistema di risciacquo portatile

- Zaino retro sedile

- Piastra protettiva posteriore Bright

- Paraspruzzi anteriori e posteriori

New Defender Country Pack da €1.660

new nuovo defender country pack

- Paraspruzzi anteriori e posteriori Classic

- Partizione del vano di carico - Piena altezza

- Sistema di risciacquo portatile

- Piastra protettiva posteriore Bright

- Protezione passaruota

New Defender Urban Pack da €559

new nuova defender urban pack

- Pedali in metallo lucidato

- Piastra protettiva posteriore Bright

- Copertura ruota di scorta

- Piastra protezione sottoscocca anteriore

 

Nel configuratore, ho fatto un test, se prendiamo per la 110X le seguenti opzioni: il pack explorer, il film di protezione satinato, i finestrini posteriori affumicati, il gancio elettrico, i cerchi in 22 " e alcuni altri abioles possiamo raggiungere un totale di oltre 120.000 €.