Hommage, performance e passione

Hommage, il 4x4 di Franck Daurelle e Francoise Hollender ha esordito a settembre dell'anno scorso alla Balkan Offroad, vincendola, e poi nel 2018 è stato protagonista della Breslau Poland e nuovamente della Balkan Offroad lottando ad armi pari con il prototipo di Jim Marsden.

Foto e testo di Paolo Baraldi

Hommage in francese, Tribute in inglese, Omaggio in italiano. Con questa parola Franck Daurelle e Francoise Hollender hanno battezzato il loro nuovo 4x4 da competizione che ha fatto il suo debutto, al Balkan Offroad 2017. Francoise ci spiega che il nome è stato scelto per fare un "Omaggio alla nostra vecchia auto, un omaggio al nostro sponsor Euro4x4parts, ma soprattutto un omaggio al Balkan Offroad Rally che ci ha fatto conoscere!"

Anche dietro un auto ci possono essere delle storie interessanti ed in questo articolo, seppur tecnico, ci piace, seguendo il nostro stile, parlarvi anche di questo. Francoise e Franck si sono innamorati in Bulgaria proprio durante la Balkan e dal quel giorno sono diventati inseparabili sia nella vita che nel fuoristrada partecipando a molte competizioni. Per questo la Bulgaria ha un posto speciale nel loro cuore ed ogni anno ci ritornano per celebrare il loro amore. In questa cornice romantica, si inscrive anche la loro storia da competitor. Nel 2016 vincono il Balkan Offorad nella categoria Extreme con il "vecchio" Defender e nel 2017 compiono ancora questa bellissima impresa ma questa volta a bordo del loro nuovo 4x4 "Hommage" realizzato dal belga D&G Tuning. Nel 2018 si classificano secondi alla Breslau 500, alla Breslau Poland ed alla Balkan Offroad dopo una bellissima lotta con Jim Marsden.

Prima di entrare nel merito tecnico, ecco dalle parole di Francoise Hollender qualche informazione in più su questo veicolo.

Come è nato questo nuovo proto?

Questo "Defender", è progettato sulla base di un telaio tubolare Taurus ed è stato costruito da zero in Belgio da D&G Tuning nel'arco di 7 mesi. Franck ed io abbiamo fornito tutte le specifiche tecniche che volevamo per il nostro nuovo 4x4 e sono stati utilizzati tutti i componenti venduti da Euro4x4parts, il nostro main sponsor. L'idea di base è stata quella di minimizzare i cambiamenti rispetto al vecchio veicolo per limitare i rischi di possibili malfunzionamenti. Abbiamo quindi optato per lo stesso tipo di motore, di ponti, di sospensioni, di pneumatici e di verricelli. Siamo solo passati da un impianto elettrico a 12 volt ad uno a 24.

Hommage, come abbiamo detto, è stato costruito da D&G Tuning sulla base del telaio tubolare Taurus realizzato con tubi in acciaio T45, o CDS in base alle esigenze del cliente, su progetto di Gino e Dieter Duytschaever, titolari della D&G. Il telaio Taurus permette di gestire egregiamente le masse ed il loro bilanciamento essendo concepito per essere flessibile nel posizionamento del motore e delle altre parti della macchina. Le geometrie delle sospensioni sono 4-links sia all'anteriore che al posteriore. Questo assicura una migliore guida sul veloce. Franck ha voluto i puntoni superiori della stessa lunghezza di quelli inferiori per renderli intercambiabili per gestire meglio i ricambi. Il motore scelto è un Td5! Questa scelta dipende dal fatto che Franck conosce molto bene questo propulsore ed è quindi è più facile per lui effettuare la manutenzione e le riparazioni. Inoltre, un diesel per le gare con molta acqua e fango è sempre meglio. Tuttavia, questo Td5 non ha molto da fare con i motori di serie montati sui Land Rover tra il 1998 ed il 2006. E'stato ottimizzato dalla portoghese Td5 Inside, la quale ha rimappato la centralina, ha installato una turbina a geometria variabile ed un  grande Intercooler della Allisport. il Filtro dell'aria è un Allisport Air Box. Il radiatore per il raffreddamento del motore è un Griffin con 2 elettroventole Spal sistemato posteriormente. Ora questo 5 cilindri sviluppa ben 235 cavalli con più di 500 Nm di coppia. Sotto il radiatore motore, si trova il serbatoio del carburante da 90 litri con due pompe sommerse HP Bosch, una a destra ed una a sinistra. L'impianto elettrico è stato realizzato a 24 volt ed è alimentato da due batterie Odyssey; per la strumentazione di bordo a 12 volt è stato installato un trasformatore. Il cambio scelto è un R380 rinforzato con rapporti più corti collegato al motore con una frizione rinforzata mono massa. Il riduttore con rapporto 1:4,1 è un LT 230 modificato come il cambio dall'inglese da Syncro Gearboxes. Gli alberi di trasmissione sono dei Cabstar.

Come è avvenuto per il cambio ed il riduttore, anche i ponti Land Rover non avrebbero resistito molto tempo in gara; Ecco perché, su richiesta di Franck e Françoise, sono stati utilizzati dei ponti di un Patrol Y61 opportunamente modificati e rinforzati. Le nuove coppie coniche hanno un rapporto di riduzione di 5,125:1 ed i differenziali sono gli ARB con bloccaggio al 100%. I semiassi rinforzati sono RCV mentre i giunti con un maggior angolo di lavoro sono stati modificati da D&G Tuning. L'impianto sterzante è un TrailGear full hydraulic. Gli pneumatici sono dei Maxxis Trepador da 37 pollici montati su cerchi Fader F-Racing in alluminio. Le sospensioni, elemento molto importante in un 4x4 da competizione, sono realizzate utilizzando dei Profender coilover da 2,5 pollici di diametro e 14 pollici di corsa combinati con degli ammortizzatori bypass. in aggiunta troviamo i bumpstop King da 2 pollici e le barre stabilizzatrici in stile Ultra4. Un matrimonio questo che si è dimostrato ottimo sul campo di gara. I verricelli scelti sono della Gigglepin Winch: un GP80 posteriore ed il nuovo GP100 per i tiri anteriori sistemato centralmente dietro i sedili. L'interno spartano è ben organizzato con i sedili Corbeau e le cinture di sicurezza RRS. Infine, Ci piace molto la volontà di mantenere per la carrozzeria con l'estetica del Defender.

SPECIFICHE TECNICHE

 

- Telaio tubolare Taurus

- Le geometrie delle sospensioni sono 4-links sia all'anteriore che al posteriore. Questo assicura una migliore guida sul veloce. Franck ha voluto i puntoni superiori della stessa lunghezza di quelli inferiori per renderli intercambiabili per gestire meglio i ricambi.

- Motore TD5 da 235 cavalli e con più di 500 Nm di coppia preparato da Td5 Inside

- Cambio R380 con riduttore LT230 modificati da Syncro Gearboxes

- Ponti di un Patrol Y61 opportunamente modificati e rinforzati. Le nuove coppie coniche hanno un rapporto di riduzione di 5,125: 1 ed i differenziali sono gli ARB con bloccaggio al 100%. I semiassi rinforzati sono RCV mentre i giunti con un maggior angolo di lavoro sono stati modificati da D&G Tuning.

- L'impianto sterzante è un TrailGear full hydraulic

- Gli pneumatici sono dei Maxxis Trepador da 37 pollici montati su cerchi Fader F-Racing in alluminio.

- Le sospensioni, elemento molto importante in un 4x4 da competizione, sono realizzate utilizzando dei Profender coilover da 2,5 pollici di diametro e 14 pollici di corsa combinati con degli ammortizzatori bypass. in aggiunta troviamo i bumpstop King da 2 pollici e le barre stabilizzatrici in stile Ultra4. 

- I verricelli scelti sono della Gigglepin Winch: un GP80 posteriore ed il nuovo GP100 per i tiri anteriori sistemato centralmente dietro i sedili.