EJS Jeep Mopar concepts

 

L'Easter Jeep Safari, che si svolge ogni anno per Pasqua a Moab, è uno degli appuntamenti americani più importanti per tutti gli appassionati dei 4x4 di Jeep. Qui, ogni anno, il noto brand a Stelle e Strisce presenta dei concepts molto particolari. Quest'anno, l'appuntamento è interessante in quanto protagonista di questa operazione è il nuovo Wrangler JL. 

Sin dalla presentazione della nuova Wrangler Jl, avvenuta lo scorso novembre a Los Angeles, abbiamo seguito da vicino le vicende del nuovo 4x4 di Jeep fino a testarla in occasione della King of the Hammers. Dal 24 marzo all'1 aprile a Moab, nello stato dello Utah, si svolgerà la 52° edizione dell'Easter Jeep Safari; Jeep e Mopar hanno svelato i sette concepts, di cui due non Wrangler, che verranno presentati in tale occasione.

 

I sette nuovi concepts sono:

 

- Jeep 4Speed: follow-up di due concept precedenti

- Jeep Sandstorm: ispirato alle Baja, è costruito per la velocità nel deserto

- Nacho Jeep: un catalogo su ruote di Jeep Performance Parts per il nuovo Wrangler JL

- Jeep Jeepster: una miscela di presente e passato ispirato al patrimonio storico di Jeep

- Jeep J-Wagon: apeal stradale unito a buone capacità offroad

- Jeep Wagoneer Roadtrip: eredita il design del patrimonio storico del brand ed è pensato per affrontare qualsiasi terreno

- Jeep B-Ute: pensato per essere pronto per il fuoristrada soft con praticità

 

"Spingersi al limite", almeno in America diciamo noi, "è qualcosa a cui il marchio Jeep ci ha abituati e questi sette nuovi concepts ne sono l'esempio", ha dichiarato Mike Manley, Head of Jeep Brand, FCA. "Ogni anno non vediamo l'ora di presentare le nostre nuove idee dedicate agli appassionati del nostro marchio. Il Moab Easter Jeep Safari rappresenta per noi un'opportunità unica ed è perfetta per avere un prezioso feedback dai nostri clienti più fedeli".

 

Quest'anno verrà presentato un vasto e completo assortimento di componenti in produzione, o ancora prototipi, che, distribuiti da Mopar, permetteranno ai proprietari di Jeep di migliorare i loro veicoli. Mopar, ha già più di 200 accessori disponibili per la nuovissima Jeep Wrangler JL.

 

"Quando si tratta di personalizzazione, nessun veicolo può eguagliare la Jeep Wrangler", ha dichiarato Pietro Gorlier, responsabile parti e servizi (Mopar), FCA. "Per questo motivo abbiamo lavorato a stretto contatto con il marchio Jeep per sviluppare una linea esclusiva di oltre 200 parti e accessori per migliorare - ancora di più - le capacità fuoristradistiche della Jeep Wrangler e per adattarsi allo stile di vita di ogni nostro cliente. Quasi tutti i Wrangler venduti sono dotati di almeno un accessorio Mopar e, questo perfetto connubio tra veicolo e accessori prendere vita ogni anno all'Easter Jeep Safari". 

 

Jeep 4Speed

Leggero, veloce e agile, il concept Jeep 4Speed è l'ultimo di una linea di veicoli leggeri per l'Easter Jeep Safari. Il 4Speed è costruito pensando ai famosi Pork Chop del 2011 e Stitch del 2013. Sono state migliorate le prestazioni in fuoristrada del Wrangler attraverso un ampio risparmio di peso e mette in mostra il nuovissimo motore turbo I-4 da 2,0 litri abbinato al cambio automatico a 8 rapporti.

 

All'esterno, il 4Speed è caratterizzato dalle misure prese per alleggerirlo, tra cui un cofano in fibra di carbonio, parafanghi in fibra di carbonio ed una vasca posteriore in fibra di carbonio con pannelli in alluminio perforato. Il 4Speed vanta un elegante profilo laterale grazie al parabrezza inclinato, all'assenza delle porte e grazie ad un rollbar custom aggressivamente inclinato all'indietro.

 

Il 4Speed è di due pollici più alto rispetto al Wrangler di serie e le sue dimensioni sono state ridotte di ben 22 pollici lasciando però inalterato il passo. Questo migliora notevolmente gli angoli caratteristici del veicolo.

 

La Jeep 4Speed è dotata di assali anteriori e posteriori Dana 44 con un rapporto di 4,10 e cerchi monoblocco leggeri da 18 pollici con pneumatici BF Goodrich Mud Terrain da 35 pollici.

 

All'interno troviamo un pannello strumenti personalizzato e sedili anteriori rifilati, mentre i sedili posteriori sono stati rimossi. Al posto del softop c'è un bikini.

 

Jeep Sandstorm

Ispirato ai veloci veicoli delle Baja, il Jeep Sandstorm è tutto incentrato sui lunghi e sabbiosi rettilinei del deserto pur coniugando un uso quotidiano.

 

Per adattarsi all'aspetto da Baja, l'esterno è caratterizzato da accorgimenti stilistici personalizzati tra cui un cofano in fibra di carbonio con presa d'aria, parafanghi anteriori e posteriori ridisegnati ed una particolare gabbia che include un supporto per la ruota di scorta montato in posizione posteriore. In generale, il design esterno è stato rivisto per ottenere un aspetto più pulito. Altri "tocchi" personalizzati ispirati alla Baja sono: il nuovo paraurti anteriore con A-Bar, quello posteriore ed i fari supplementari anteriori della serie KC Carbon.

 

Il ponte anteriore è stato spostato in avanti di quattro pollici e utilizza una geometria 4-link con longarm heavy-duty e track bar. L'asse posteriore è stato spostato indietro di due pollici e utilizza una sospensione a 4-link a triangoli inversi. Il passo più lungo consente una maggiore stabilità alle alte velocità. I coilovers e gli ammortizzatori bypass consentono alle ruote anteriori un'escursione di 14 pollici mentre le ruote posteriori possono arrivare fino a 18 pollici.

 

Il Jeep Sandstorm include i ponti Dynatrac 60 heavy-duty anteriori e posteriori con rapporto di trasmissione 5,68. I cerchi sono da 17 pollici con Beadlock con pneumatici BF Goodrich Krawler da 39,5 pollici.

 

Il tema della Baja continua anche all'interno, con una gabbia personalizzata che si integra al telaio. I sedili anteriori sportivi sono rifiniti in pelle. Di ispirazione racing è l'unità GPS da 7 pollici. Tutti i rivestimenti in plastica ed i tappeti sono stati eliminati.

 

La Jeep Sandstorm è alimentata da un motore Mopar V-8 da 6,4 litri abbinato ad un cambio manuale a sei marce.

 

Nacho Jeep

La Nacho Jeep è un vero e proprio catalogo di Jeep Performance Parts (JPP) e di Mopar, che offre all'appassionato un esempio per personalizzare il proprio veicolo.

 

Questo  Jeep Wrangler JL Rubicon si distingue sin dall'inizio per il raro colore giallo Nacho. Le Jeep Performance Parts presenti nel concept Nacho includono un robusto cofano con il nuovissimo badge JPP, progettato per ospitare una presa d'aria per il motore I-4 turbocompresso da 2,0 litri . La griglia Mopar nero satinato contrasta con l'esterno del Nacho ed il robusto paraurti in acciaio Rubicon, che ospita un verricello Warn, offre protezione e funzionalità in fuoristrada..

 

La migliore visibilità del percorso in notturna, è ispirata al concept Jeep Luminator presentato a Moab nel 2017. Le luci a led sono della divisione Automotive Lighting di Magneti Marelli.

 

Un kit di rialzo da 2 pollici offre al Nacho una maggiore altezza da terra. Il kit comprende nuovi ammortizzatori in alluminio con diametro da 2,5 pollici. I pneumatici da 37 pollici sono montati su cerchi con meccanismo di fissaggio a sfera e con una finitura satinata al carbonio. Gli anelli del  beadlock sono rifiniti in retro lucido e fissati con bulloni cadmiati. Altre parti di Jeep Performance includono i sottoporta più robusti e grandi, porte tubolari da 2 pollici e maniglie in rilievo con l'iconico logo della griglia Jeep per assistere nell'ingresso nel veicolo. Il rinforzo della cerniera del portellone permette di fissare senza problemi un pneumatici da 37 pollici.

 

Le prestazioni in fuoristrada non sacrificano gli interni di alta qualità. I sedili in pelle nera Katzkin sono abbelliti con il logo a griglia di Jeep ricamato.

 

Jeep Jeepster

Il  Jeepster si basa su di un Wrangler JL Rubicon; questo concept evoca lo stile della Jeepster del 1966.

 

Il classico tema grafico bicolore dell'originale si rispecchia nella sua controparte moderna con un corpo di Firecracker Red messo in risalto da un tetto Bright White. Il parabrezza, che può ancora essere abbassato, è inclinato di 2,5 gradi per creare un aspetto più compatto.  Il  Bright White accentua anche il perimetro dei parafanghi. Il badge Jeep è sostituito da un badge Jeepster a tre colori.

 

Il Jeepster è dotato di un kit da 2 pollici con ammortizzatori in alluminio con diametro da 2,5 pollici. Gli pneumatici BF Goodrich KO2 da 37 pollici sono montati su cerchi da 17 pollici con Beadlock e finitura Firecracker Red.

 

L'interno presenta caratteristiche premium, tra cui i sedili in pelle Katzkin nera con loghi della griglia Jeep Red Rubicon ricamati sugli schienali e cuciture in rilievo Rubicon Red sui rinforzi del sedile. Gli inserti del pannello degli strumenti sono Firecracker Red per legare con l'esterno.

 

Il posizionamento dello pneumatico di scorta in cabina offre l'opportunità di un maggiore tocco personalizzato. Un concept rock step completa il Jeepster.

 

Jeep J-Wagon

Il Jeep J-Wagon è personalizzato per creare un veicolo in stile premium sia in offroad che nel quotidiano.

 

La base di partenza è un Wrangler Sahara dipinto con un color grigio neutro caldo con vetri dai colori caldi. E' completato con sottili tocchi Brass Monkey in tutto l'esterno. Il J-Wagon presenta una versione del cofano progettata per ospitare lo snorkel. Il fermo del cofano è in ottone Monkey e ulteriormente impreziosito da un logo Willys nero.

 

Il concept J-Wagon presenta cerchi da 17 pollici rifiniti in Brass Monkey, un trattamento scelto dopo aver ricevuto feedback positivi al Sema Show 2017. I pneumatici sono dei KM3 BF Goodrich da 35 pollici. Per la ruota di scorta, è stata rinforzata la cerniera del portello ed è stato installato un kit di riposizionamento della luce di stop.

 

I sedili in pelle Katzkin color cammello donano un tocco elegante e sono caratterizzati da profili rigidi marroni e inserti che simulano il design a griglia triangolare dei concept rock. Gli inserti in ottone scolpito, le maniglie delle porte ed il volante si armonizzano con l'esterno.

 

Jeep Wagoneer Roadtrip

Il Jeep Wagoneer Roadtrip suscita ricordi nostalgici di una vacanza estiva con famiglia al Parco Nazionale dello Yellowstone. Questo particolare Wagoneer conserva tutto il patrimonio storico ed il suo fascino vintage. La carrozzeria è l'originale in acciaio, mentre il telaio e la trasmissione sono stati aggiornati.

 

L'interasse è stato allungato di cinque pollici e la carrozzeria è stata adeguata per l'occasione con parafanghi personalizzati. Altre modifiche stilistiche esterne includono i passarouta rimodellati ed i nuovi paraurti.

 

Le capacità in fuoristrada del Wagoneer è stata migliorata grazie ad un telaio rinforzato e scatolato, ad assali anteriori e posteriori Dana 44, a sospensioni a 4-link. I cerchi in acciaio sono da 17 pollici con pneumatici BF Goodrich Mud-Terrain da 33 pollici. 

 

All'interno, il Wagoneer presenta sedili anteriori e posteriori originali, pannelli porta e pannelli posteriori rifiniti in pelle color Oxblood. Un headliner di vimini conferisce al Wagoneer una sensazione di altri tempi.

 

Famosa per essere un 4x4 di lusso, questa Jeep Wagoneer del 1965 è ricca di storia ed è costruita per scalare i trails di Moab o attraversare le vaste autostrade degli stati occidentali. Costruito tra il 1963 e il 1991, il Wagoneer fu il primo veicolo a quattro ruote motrici abbinato ad una trasmissione automatica.

 

Il veicolo è alimentato da un V-8 da 5,7 litri ed è abbinato ad un cambio automatico a quattro velocità.

 

Jeep B-Ute

Il concept B-Ute è equipaggiato con una varietà di accessori per l' avventura in fuoristrada.

 

L'esterno della Jeep B-Ute presenta esclusive fasce anteriori e posteriori, una nuova griglia superiore, un cofano con estrattori di calore.

 

Le parti Jeep Performance presenti nel concept B-Ute includono un kit di rialzo da 1,5 pollici ed un portapacchi. Le capacità fuoristrada della Jeep B-Ute sono aumentate utilizzando ruote da 17 pollici, offset di 30 millimetri, con pneumatici BF Goodrich T / A Baja Champion.

 

All'interno, il B-Ute presenta sedili personalizzati, una finitura Carbonite sulla leva del cambio, altoparlanti e bocche di ventilazione personalizzati, inserti Piano Black e tappetini Mopar.

 

La Jeep B-Ute è alimentata da un motore Tigershark da 2,4 litri, abbinato ad  una trasmissione automatica a nove velocità.