Nuova Defender, le immagini ufficiali

Finalmente svelate da Land Rover North America le prime immagini ufficiali della nuova Defender che è già negli USA per gli ultimi test. Oltre Oceano, sarà presentata nel 2019 e commercializzata nel 2020.

Come promesso qualche giorno prima di Natale, il 27 dicembre Land Rover North America ha svelato ufficialmente le forme della nuova Defender che, vrappata con i nomi dei luoghi cult del fuoristrada americano (Death Valley, Moab, ecc) percorrerà il Nuovo Continente per gli ultimi test che la porteranno alla presentazione nel 2019 ed alla commercializzazione in America e Canada nel 2020.

Dallo stop alla produzione del Defender, come bene lo conoscevamo, avvenuto nel 2016, rumors ed immagini di ogni tipo sono circolate su ogni canale tranne che su quelli ufficiali tanto da mettere in dubbio che la nuova Defender sarebbe diventata realtà. Poi ecco arrivare le prime foto spia di un’auto dalle forme squadrate e la scritta “bes4x4sofar” sulla fiancata. Un paio di indizi sufficienti a far dire che il Land Rover Defender stava tornando. La conferma ufficiale è arrivata giusto una manciata di giorni fa con il primo teaser ufficiale con Kim McCullough, Vice Presidente del Marketing per Jaguar Land Rover North America.

Dopo tanta attesa, eccolo qua, tutto rivestito di pellicola riportante i nomi dei luoghi che faranno da palcoscenico ai test. Non si conoscono ancora le specifiche tecniche e non si sa se il fuoristrada inglese percorrerà anche la via dell’elettrificazione o rimarrà fedele ai soli motori a combustione. Sappiamo di sicuro che sarà basato sulla piattaforma MLA già utilizzata per la Discovery, dalla quale prenderà in prestito anche i vari sistemi di assistenza alla guida. Significa quindi telaio monoscocca.

Aspettiamo con interesse che Jaguar Land Rover pubblichi i dettagli tecnici anche se è sicuro che il nuovo Defender sarà a ruote indipendenti sia all’anteriore che al posteriore. Dalle fotografie risaltano le ruote che sfoggiano cerchi da 20 pollici. Colpisce invece lo sbalzo anteriore per quanto è ridotto, quello posteriore può dirsi anche contenuto, semmai a incidere in parte sull’angolo d’uscita sarà il posizionamento dello scarico.

 

Articoli correlati:

NUOVO DEFENDER: MOTORIZZAZIONI, CAMBIO, SOSPENSIONI E PREZZO

NUOVO DEFENDER 90

IL RITORNO DEL DEFENDER MA NON CON LAND ROVER