Come vivere il tuo sogno alla King of the Hammers 2019

Se siete disposti e se avete la possibilità di affrontare un viaggio fino in America, la KOH non è poi così difficile da seguire. Se poi dividete le spese con degli amici è ancora più facile!  Ecco alcuni consigli di Paolo Baraldi, esperto di questa gara americana, su come organizzare il viaggio.

Foto e testo di Paolo Baraldi

La King of the Hammers è ormai diventata a livello internazionale una della competizioni cult ed il sogno di molti appassionati di fuoristrada è quello di viverla dal vivo. Pur essendo dall’altra parte dell’Oceano Atlantico e dall’altra parte degli Stati uniti d’America non è poi così difficile organizzare un viaggio per assistere alla KOH e perché no, cogliere l’occasione per una vacanza in California e Nevada. 


La King of the Hammers, nata nel 2007, si svolge ogni anno nei primi giorni di Febbraio nella Johnson Valley all’interno di una distesa desertica storicamente sede di un lago ormai prosciugato;  questo il motivo perché l’area dove sorge Hammertown viene chiamata Lake Bed.

 

Ecco l'albo d'oro della King of the Hammers: 

2007: JR Reynolds e Randy Slawson

2008: Shannon Campbell

2009: Jason Scherer e Jason Berger

2010: Loren Healy e Rodney Woody

2011: Shannon Campbell

2012: Erik Miller e Robert Ruggiero

2013: Randy Slawson e Michael Slawson

2014: Loren Healy e Casey Trujillo

2015: Randy Slawson e Michael Slawson

2016: Erik Miller

2017: Shannon Campbell 

2018: Jason Scherer e Jason Berger


A circa 200 km da Los Angeles in direzione nord-est si trova il deserto del Mojave, che si estende per 38.000 chilometri quadrati tra la Sierra Nevada e i monti che chiudono la regione di Los Angeles verso il Pacifico. Il Mojave a sud confina con il più assolato deserto di Sonora. In questa area si trova la base aerea militare Edwards AFB, luogo di atterraggio alternativo a Cape Canaveral per gli Shuttle al rientro dalle missioni spaziali (in orbita polare) e che al tempo dei primi voli supersonici del capitano Charles Elwood "Chuck" Yeager si chiamava "Muroc Army Air Force Base". 

Il Mojave è un altopiano con numerosi bacini salati e con precipitazioni molto scarse; nonostante l'aridità dell'area, si stima che un numero compreso tra le 1750 e le 2000 specie di piante siano riuscite ad ambientarsi in questo territorio. Tra queste c’è sicuramente la Yucca Brevifolia nota con il nome di Joshua Tree; l’“albero di Giosuè” che fu chiamato così da un gruppo di coloni Mormoni che attraversarono il Deserto del Mojave nella metà del XIX secolo. La particolare forma dell'albero ricordò loro una storia della Bibbia nella quale Giosuè alzava le braccia al cielo per pregare. Gli allevatori e i minatori che erano insieme ai mormoni ottennero benefici dal Joshua Tree, usando i tronchi e i rami come riparo e come carburante per i veicoli a vapore. Una vasta area di questo territorio, circa 790.636 ettari,  una superficie leggermente maggiore dello stato del Rhode Island, nel 1994 furono dichiarati parco nazionale; precedentemente il Joshua Tree National Park era considerato un monumento nazionale degli Stati Uniti sin dal 1936.  A sud della statale 247 nel deserto del Mojave e a nord-ovest della Yucca Valley, non distante dal parco di Joshua Tree, si trova la Johnson Valley, sede dell’area OHV (off-highway vehicle) destinata ad un uso ricreativo con veicoli motorizzati. Proprio qui si svolge la mitica King of the Hammers! Quest’area è comunque frequentata per tutto l’anno sia da chi ama divertirsi in 4x4, in quad o in moto ma anche da chi ama il trekking. Gli Hammers, i trails o percorsi, che si possono trovare nella Johnson Valley sono molto vari; si può passare da ripide montagne rocciose color rosso vivo, a colline più dolci, a valli aperte, a dune di sabbia ed a immensi bacini di laghi ormai asciutti. La maggior parte dei visitatori sfrutta i numerosi spazi aperti per il campeggio e i bacini dell’Anderson Dry lake e del Soggy Dry Lake sono sfruttati per realizzare i tracciati di molte competizioni. Alcuni di questi invasi sono stati creati da test di bombe durante la Seconda Guerra Mondiale; prove che in alcuni casi hanno ridisegnato la morfologia del paesaggio. Confinante con la Johnson Valley troviamo la Twentynine Palms Base che ospita il Marine Corps Air Ground Combat Center. La base fu creata nel 1952 e nel 2000 divenne la Marine Air Ground Task Force Training Command. Attualmente è sede di una delle più grandi zone di addestramento militare degli Stati Uniti. Qui fu istituito il programma conosciuto con il nome di “Mojave Viper” per la formazione delle truppe destinate all’Iraq Freedom. Non molto distante da Yucca Valley si trova Palm Springs nota come luogo di villeggiatura delle celebrità californiane.

CONSIGLI DI VIAGGIO

 

Dopo questa breve infarinatura generale, vogliamo fornivi alcune indicazioni che certamente vi aiuteranno nel vostro viaggio per seguire la King of the Hammers 2019. La gara vera e propria si svolgerà venerdì 8 febbraio ma il nostro consiglio è quello di organizzarvi per l’intera KOH Week; una settimana all’insegna dell’adrenalina e dello spettacolo che certamente non vi annoierà.  Qualifiche, Everyman Challenge, Trophy Truck e KOH sono solo alcuni degli ingredienti di questa full immersion nel fuoristrada a stelle e strisce. Passeggiare poi per le vie di Hammertown è uno spasso; una folla di appassionati e i vostri beniamini dei vari team sono gli incontri usuali oltre ai numerosi stand e personaggi famosi del mondo dell’offroad americano.

 

Per affrontare questo viaggio non servono doti particolari o conoscenze altolocate; poche e giuste dritte vi aiuteranno in questa avventura accessibile a tutti.

INDICAZIONI STRADALI

 

Una volta arrivati in aereo a Los Angeles non vi resta che noleggiare un veicolo ed immettervi nel traffico per raggiungere la Johnson Valley. Le strade possibili sono due.

 

Seguendo la I-10E e la I-15N fino quasi a Victorville per girare poi a destra sulla CA-18 e poi continuare sulla CA-247 sino ad incontrare le indicazioni per Hammertown ed i cartelli della Johnson Valley. Questo percorso è di circa 196 km. 

In alternativa è possibile seguire unicamente la I-10 E e dopo aver superato Banning troverete le indicazioni per 29 Palms e Yucca Valley. Attraversando Yucca Valley arriverete ad un grande incrocio semaforico; girate a sinistra sulla CA-247 e dopo circa 30 minuti siete arrivati all’ingresso della Johnson Valley. Questo percorso è di circa 234 km.

Una variante di quest’ultimo percorso è iniziare dalla I-5S per poi raccordarsi con la I-10E tramite la CA-60 ed arrivare a prendere la CA-247 a Yucca Valley.

Arrivati all’ingresso dell’area OHV (off-highway vehicle) non vi resta che seguire la strada sterrata, percorribile anche da una normale vettura sino ad arrivare ad Hammertown. L’ingresso in città e nella zona limitrofa è a pagamento; troverete un “gate” dove oltre al versamento di un contributo vi verranno date tutte le informazioni necessarie.


COME ORGANIZZARE IL VOSTRO SOGGIORNO

 

Per soggiornare durante il vostro periodo alla King of the Hammers avete due possibilità: camper o hotel/motel. Noleggiando un camper potrete stazionare nel Lake Bed nell’area dedicata al campeggio a poche centinaia di metri da Hammertown. Se invece preferite qualche comodità in più, la cittadina di Yucca Valley vi offre numerose soluzioni in hotel/motel; qui troverete anche ristoranti, bar e supermercati.

 

QUALE VEICOLO NOLEGGIARE

 

Se avete optato per l’hotel qualsiasi vettura, anche stradale, vi permetterà di arrivare nel Lake Bed. In questo caso dovrete poi muovervi a piedi per cercare di seguire la gara nei punti più vicini. Consultando internet è possibile noleggiare ad Hammertown dei side by side per gli spostamenti nel deserto. Se invece decidete di noleggiare un 4x4, la Johnson Valley non avrà più nessun segreto per voi e potrete muovervi più liberamente per seguire la gara; attenzione però alle zone interdette al pubblico ed alla polizia che vi controlla anche nel deserto.

 

Se la vostra scelta è stata quella di vivere ogni attimo della gara e quindi avete noleggiato un camper o vi muoverete a piedi o con i side by side a noleggio oppure con un fuoristrada noleggiato precedentemente.

 

Il nostro consiglio è di noleggiare un 4x4 ed un camper, se siete un gruppo di amici, oppure noleggiare un 4x4 e pernottare a Yucca Valley.


COME SEGUIRE LE GARE

 

Hammertown è una città aperta ai pedoni e visitatori. Da qui potrete assistere alle partenze, agli arrivi e in pochi passi sarete ai bordi del percorso che è transennato. Il Backdoor è poco distante ed è raggiungibile anche a piedi. Se invece siete in possesso di un fuoristrada vi sarà più facile raggiungere, oltre al Backdoor, il Chocolate Thunder e gli altri trails.

 

Programma della KOH week:

 

Venerdì 1/2 -  Apertura Hammertown

Sabato 2/2 - UTV Qualifying

Domenica 3/2-  UTV Race

Lunedì 4/2 -  4500/4600/4800 Qualifying & Shootout (sera)

Martedì 5/2 – 4400 Qualifying

Mercoledì 6/2 – Every Man Challenge (EMC)

Giovedì 7/2 – Toyo Desert Invitational Presented by Monster Energy

Venerdì 8/2 -  Nitto King of The Hammers powered by Optima Batteries (KOH)

DIVENTA KOH VOLUNTEER

 

Se invece preferite essere parte attiva della King of the Hammers potete richiedere di diventare volontari. In questo caso sarete recuperati in aeroporto a Los Angeles, San Diego o Palm Springs e piacevolmente catapultati nell’organizzazione della gara. Avrete vitto ed alloggio offerto dall’organizzazione. Certo, questa soluzione richiede la vostra presenza almeno per 10/15 giorni, l’impegno di lavorare, prima per allestire Hammertown ed i percorsi di gara e poi per collaborare con i Marshall durante le gare. Crediamo che questa sia un’interessante opportunità che vi permetterà di vivere la King of the Hammers come nessun altro e di assaporare ogni momento ed i dietro le quinte della KOH. 

 

Ultra4 Europe può aiutarti e consigliarti se vuoi diventare volontario alla KOH.


 

IN CONCLUSIONE

 

Come avete visto è facile organizzare questa esperienza senza particolari agganci. All’interno di Hammertown troverete le mappe con i tracciati delle gare e tutti sono molto disponibili ad aiutarvi e darvi indicazioni. Vi consigliamo di seguire attentamente le indicazioni dei Marshall.

 

 

Non ci resta dunque che augurarvi buona King of the Hammers!

 

Info: www.ultra4racing.com - www.ultra4europe.com